Device

Video collaborazione sul lavoro e IoE: le novità di Cisco

Video Collaboration

Imprese, collaborazione, cloud computing e sistemi video sempre più efficaci: sono questi alcuni degli attori fondamentali della futura rivoluzione dell’IoE. Se è vero che sistemi connessi alla rete in futuro abiliteranno sempre più la connessione virtuosa tra persone, dati e device, nell’ottica della ridefinizione dei processi anche lavorativi, le imprese non potranno prescindere dal dotarsi di sistemi evoluti di condivisione enterprise.

Video CollaborationSecondo recenti dati diffusi ieri da IDC collaborare e comunicare meglio all’interno e all’esterno sta diventando sempre più importante per le imprese tanto che IDC stima che a livello mondiale il mercato delle soluzioni UC&C, Unified Communications & Collaboration, hanno generato nel 2013 ricavi in crescita dell’8,8% superando i 19 miliardi di dollari. Parallelamente, nello stesso anno i ricavi per i servizi professionali UC&C sono saliti del 5,4% arrivando a 6,7 miliardi di dollari.

E’ quindi indispensabile supportare l’attività non solo dei dipendenti, ma anche lo scambio di informazioni con l’intero ecosistema aziendale: partner, fornitori e clienti. E poiché la forza lavoro è sempre più distribuita e virtuale, migliorare l’efficienza nei processi di collaborazione non è più un’opzione. A patto di poter contare su sistemi e strumenti affidabili e innovativi: “I precedenti tentativi fatti per fornire tecnologie di collaborazione di elevata qualità sono stati discreti. Ma la verità e che gli attuali strumenti di collaborazione costringono l’utente a lavorare con tecnologie vecchie. E’ quindi tempo di cambiare. Il mercato è pronto per far un importante passo avanti”, spiega Rowan Trollope, SVP/GM, Collaboration Technology Group, .

Ed è in quest’ottica che vanno ad inquadrarsi le iniziative Cisco legate allo studio e realizzazione di sistemi capaci di supportare le esigenze di condivisione e confronto di tutti i livelli aziendali, non solo dei vertici delle imprese. Tre nuovi sistemi video innovativi, presentati oggi, capaci di promuovere le logiche collaborazione in base alle diverse esigenze logistiche della aziende.

Questi sistemi integrati uniscono design all’avanguardia e un’esperienza utente semplice e intuitiva. La seconda generazione del sistema Cisco TelePresence® MX200 è ideale per le piccole sale, è scalabile, semplice da installare e offre una risoluzione HD di altissima qualità. Cisco TelePresence MX700 e Cisco TelePresence MX800 sono ideali per le sale di medie e grandi dimensioni. Questi sistemi integrati offrono un’eccezionale risoluzione HD e supporto H.265. “Noi conosciamo l’importanza dei viaggi d’affari e della collaborazione video con clienti, partner e fornitori – spiega Jeremy Stubbs, VP Business Development, Sabre Travel Network- Ci sono momenti in cui il video ci permette davvero di essere in determinati posti senza viaggiare, e può giocare un ruolo centrale nelle aziende, grandi o piccole che siano – poiché viene fornito a un giusto prezzo e formato e perché offre qualità, affidabilità, sicurezza e interoperabilità di classe business.”

Se è vero che il lavoro è sempre più multischermo, declinato cioè su più device contemporaneamente, e che il futuro sarà sempre più caratterizzato dalla loro connessione, è qui che si inserisce la nuova funzionalità in beta Intelligent Proximity integrabile con molti di questi nuovi sistemi. Con esso il sistema video di Cisco rileverà qualsiasi smartphone e tablet portati in riunione dall’utente, a cui viene chiesto se desidera aggiungerli come parte dell’esperienza. Una volta abbinati, l’utente potrà visualizzare i materiali condivisi, salvare le slide desiderate e rivedere i contenuti precedentemente condivisi senza chiedere al presentatore di tornare indietro – tutto direttamente dallo schermo del dispositivo mobile.

Ricchezza dell’esperienza collaborativa nel lavoro ma anche connessione continua di device e sistemi cloud: è questo il futuro dell’Internet of Everything.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Internet of Everything, Dalmazzoni: la collaboration cambia il work-life balance | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This