Market & Business

Bitcoin: bancomat arriva anche in Silicon Valley

Bitcoin

Le brutte avventure occorse nei mesi scorsi a Mt.Gox, una delle maggiori piattaforme di scambio chiusa per disservizi tecnici in seguito al probabile furto da parte di hacker, e di Flexcoin, non sembrano minare lo stato di salute dei . L’ultimo sportello della criptomoneta è stato installato nel cuore dell’area più tech e innovativa al mondo: la Silicon Valley, precisamente a Mountain View dove ha casa, fra tutti, un gigante come Google. Il luogo è abbastanza emblematico visto che qualche mese fa proprio alcuni big della regione californiana hanno ipotizzato la realizzazione di un’industria finanziaria indipendente e alternativa a quella tradizionale delle banche, ma più a basso costo grazie ai .

A inaugurare il nuovo bancomat di Bitcoin – uno sportello attraverso il quale scambiare denaro con la criptomoneta e viceversa e con cui aprire un conto virtuale – è la società del Nevada Robocoin che per prima a ottobre scorso ne ha installato uno a Vancouver, in Canada, e si sta espandendo non solo in Nord America ma anche in Europa e Asia. Tra l’altro proprio oggi Anx, la maggiore piazza di scambio di Bitcoin di Hong Kong, ha aperto il primo punto vendita reale per la valuta virtuale, dove i consumatori possono recarsi di persona e acquistare Bitcoin al banco.

Insomma nonostante le criticità legate alla criptomoneta, che si basa sul trasferimento di dati online e non è regolata da alcuna banca o governo, i Bitcoin continuano a circolare e a crescere. Con tanto di mappa online (su coinmap.org) che si propone di aggiornare in tempo reale la geografia degli esercizi commerciali nei quali la valuta è accettata. Secondo Business Insider, da quando i Bitcoin sono stati inventati, nel 2009 – da Satoshi Nakamoto, il presunto misterioso ideatore che Newsweek avrebbe scovato di recente – ci sono state 31 milioni di transazioni e si calcola che li possiedano due milioni e mezzo di persone nel mondo.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This