eGov

Miur: stanziati 305 milioni di euro per ricerca sulle smart city

Via libera allo stanziamento di 305 milioni per la ricerca applicata sulle città intelligenti, le smart cities del futuro. È stato infatti firmato il decreto che ammette alle agevolazioni economiche i vincitori del bando “Smart Cities and Communities and Social Innovation”, 80 progetti finanziati così ripartiti: 32 di ricerca industriale che riguardano le smart cities, 48 di innovazione sociale proposti da giovani under 30. Lo rende noto il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I 32 progetti di ricerca industriale che saranno finanziati prevedono la partecipazione complessiva 399 soggetti: 302 soggetti industriali privati tra grandi imprese e Pmi, 97 soggetti pubblici della ricerca (come università, enti, istituzioni e organismi di ricerca).

Il procedimento di valutazione iniziale, articolato in due fasi distinte e indipendenti, ha coinvolto qualificati esperti internazionali oltre che valutatori nazionali. Gli ambiti toccati dai progetti vincitori vanno dalla domotica alla e-health ai trasporti intelligenti. I 48 progetti di innovazione sociale proposti da giovani under 30 (l’età media è 27 anni) saranno finanziati con una somma di 25 milioni di euro e riguardano soluzioni tecnologicamente innovative per risolvere specifiche problematiche presenti nel tessuto urbano.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This