Market & Business

#GenMobile: Aruba Networks fotografa la nuova generazione di mobile worker

#GenMobile

Propensione per le ore di lavoro non tradizionali, richiesta di luoghi di lavoro flessibili per le fasce di stipendio più alte,  preferenza per un’internet affidabile e per il Wi-Fi contro 4G, 3G o connessioni cablate. Sono le preferenze della cosiddetta , il nuovo profilo del professionista moderno che sta cambiando l’ambiente di lavoro rispetto a come lo conosciamo ora, tratteggiato nell’ultima ricerca  dal titolo “Sei pronto per la #GenMobile?

Il rapporto, frutto di una survey condotta su oltre 5.000 intervistati globalmente, rivela le caratteristiche della nuova #GenMobile, categoria di lavoratori definita dalla preferenza per la mobilità sia in termini di dispositivi che usano sia di approccio al lavoro. La maggior parte delle persone #GenMobile si trova nelle prime fasi della carriera, possiede tre o più dispositivi collegati (62%) e si sente più produttivo quando lavora da casa (57%).  Secondo il rapporto, la #GenMobile sta plasmando la propria vita intorno al dispositivo mobile, invece di trattarlo come un elemento di sostegno alla giornata lavorativa. Con la possibilità di lavorare efficacemente in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo, queste persone si aspettano che i datori di lavoro adottino le policy e le modifiche strutturali necessarie per consentire loro la modalità di lavorare che preferiscono.

Tra le tendenze globali più interessanti troviamo l’apprezzamento per il Wi-Fi: quasi il 58% lo preferisce ad altre connessioni (4G, 3G o cablata) mentre il 51% dichiara che è il proprio dispositivo mobile ad aiutarlo a gestire la propria vita. Oltre la metà (53%) preferirebbe lavorare da casa 2 o 3 giorni la settimana piuttosto che ricevere uno stipendio più alto del 10%; quasi un terzo (32%) preferirebbe che il datore di lavoro pagasse per lo smartphone di loro scelta a uno stipendio più alto del 5%.

#genmobile

Aruba Networks ritiene che la comprensione e la cura delle esigenze della #GenMobile possano essere la chiave per una forza lavoro produttiva e nel contempo possano garantire alle aziende di mantenere competitività. Per esempio, è più probabile che la #GenMobile piuttosto di altre categorie acceda ad applicazioni mobili come Facebook (17%) e Twitter (14%). Ma c’è anche il 20% in più di probabilità che acceda e risponda a email di lavoro sul dispositivo mobile. Per la #GenMobile, il mobile è una seconda natura sia al lavoro sia nel privato. Abbiamo visto il lavoro flessibile, il BYOD e la connettività always-on crescere per qualche tempo ma il rapporto mostra che tutto questo è ormai diventato uno stile di vita nel mondo del lavoro moderno“, dichiara Ben Gibson, Chief Marketing Officer di Aruba Networks. “Ciò che questo rapporto suggerisce è che la #GenMobile non avrà pazienza con le aziende che non possono ospitare la vita mobile. Per attrarre e mantenere i migliori dipendenti, le aziende devono iniziare a cercare soluzioni per garantire livelli di empowerment e produttività in questo nuovo scenario. Molti dovranno ridefinire completamente gli ambienti di lavoro tradizionali“.

Portare le modifiche necessarie all’ambiente di lavoro è una politica che deve essere supportata da scelte tecnologiche solide; i datori di lavoro riusciranno a motivare la #GenMobile se questa avrà la security e le connessioni disponibili per facilitare il cambiamento”, aggiunge Gibson.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Sempre connessi, sempre collegati | REISERblog

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This