Market & Business

Twitter: ricavi oltre le attese a +116% ma il titolo crolla in borsa

Twitter-IPO

chiude il quarto trimestre con ricavi raddoppiati a 243 milioni di dollari, il 116% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso ma registra una perdita netta di 511 milioni di dollari. ha invece chiuso il trimestre con un utile netto di 10 milioni di dollari, oltre le attese degli analisti che si attendevano una perdita di 2 cent su ricavi per 217,82 milioni di dollari. A spingere i ricavi del trimestre la raccolta pubblicitaria su dispositivi mobili, salita al 75% del totale, ovvero cinque punti percentuali in più rispetto ai tre mesi precedenti. Gli utenti che hanno accesso a da dispositivi mobili hanno raggiunto quota 186 milioni, il 76% del totale. I ricavi internazionali sono risultati pari a 66 milioni di dollari. Il 2013 si è chiuso con una perdita netta di 645 milioni di dollari contro i 79 milioni di dollari del 2012. I risultati potrebbero indicare che ha difficoltà a giustificare una capitalizzazione di mercato di 37,4 miliardi di dollari. Da quando è sbarcata in Borsa, i titoli sono più che raddoppiati e nonostante l’attuale calo sono a 58,61 dollari.

I conti oltre le attese non bastano e i titoli del social del cinguettio affondano nelle contrattazioni after hours, arrivando a perdere fino all’14% sulla scia della crescita lenta del numero degli utenti, aumentati solo del 3,8% negli ultimi tre mesi dell’anno. Che Twitter stia sperimentando le stesse difficoltà registrate da Facebook all’indomani del suo IPO, nel convincere investitori  e mercati sulla solidità del suo modello di business?

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This