Market & Business

Trimestrale Apple in linea con le attese, utili a 13 miliardi

Apple

chiude il primo trimestre dell’esercizio fiscale con un utile di 13,1 miliardi di dollari, su ricavi per 57,6 miliardi di dollari. Lo afferma l’azienda in una nota. Per il secondo trimestre, stima ricavi per 42-44 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti che scommettevano su 46,10 miliardi di dollari.

Siamo molto soddisfatti delle nostre vendite record iPhone e iPad, delle ottime performance dei nostri prodotti Mac e della crescita continua di iTunes, Software e Servizi“, afferma l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook. “Amiamo il fatto di avere i clienti più soddisfatti, fedeli e impegnati, e continuiamo a investire pesantemente sul nostro futuro per rendere la loro esperienza con i nostri prodotti e servizi ancora migliore”. “Abbiamo generato 22,7 miliardi in cash flow dalle operation e abbiamo restituito altri 7,7 miliardi di dollari in cash agli azionisti – afferma chief operating officer di Apple, Peter Oppenheimer – attraverso i dividendi e riacquisti azionari nel corso del trimestre di dicembre, portando i pagamenti totali effettuati nell’ambito del nostro programma di ritorno del capitale ad oltre 43 miliardi di dollari”.

I dati di Apple si accompagnano ad altri “numeri” quelli delle vendite dei device. Negli ultimi tre mesi Apple ha venduto 51 milioni di iPhone e 26 milioni di iPad, un aumento del 26%. Anche le vendite di computer Mac sono salite, del 17% a 4,8 milioni.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: IDC: record smartphone, nel 2013 oltre un miliardo di vendite | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This