Market & Business

Microsoft: trimestrale sopra le attese, fatturato raggiunge 24 miliardi

Microsoft

Corp. ha annunciato un fatturato di 24,52 miliardi dollari per il trimestre conclusosi il 31 dicembre 2013. Il margine lordo, l’utile operativo e l’utile netto per il trimestre registrato è stato, rispettivamente, di 16,24 miliardi dollari, 7,97 miliardi dollari e 6,56 miliardi dollari contro, invece, le previsioni degli analisti  ferme a 23,68 miliardi di entrate.

I buoni risultati sono stati sostenuti dalla domanda di software business ma anche dalla nuova Xbox e della nuova versione del tablet Surface, prodotti lanciati a ridosso del periodo natalizio 2013. In particolare, il gruppo di Redmond ha visto crescere i ricavi legati ai servizi cloud di oltre il 100% in un anno.

Il nostro comparto Commerciale continua a superare il mercato globale e il nostro segmento Dispositivi e Consumer ha avuto un ottimo trimestre” ha commentato Steve Ballmer, CEO di Microsoft uscente. “Gli investimenti che stiamo facendo in dispositivi e servizi in grado di offrire esperienze di alto valore per i nostri clienti , e il lavoro che stiamo facendo con i nostri partner, stanno guidando i risultati forti che registriamo e ci ben dispongono nell’ottica di una crescita a lungo termine “.

Abbiamo consegnato un fatturato record” ha aggiunto Amy Hood, chief financial officer di Microsoft. “Questi risultati riflettono la nostra attenzione all’esecuzione, la disciplina dei costi e valore per gli azionisti nel lungo termine, mentre continuiamo a guidare la trasformazione strategica della società.”

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This