ICT & Telco

Pronta class action contro Bip Mobile per interruzione del servizio

bip-mobile

È stato costituito un comitato per una class action a difesa degli utenti della che da fine anno non hanno più possibilità di utilizzare la rete dopo che la , che fornisce i servizi, gli ha tolto la connessione, pare, per una forte esposizione debitoria.

A promuovere l’azione è il Siti, il sindacato italiano per la tutela dell’investimento e del risparmio con l’assistenza dello Studio legale Calvetti & Partners di Treviso. “È un’azione avviata per il risarcimento danni – ha detto l’avv. Sergio Calvetti – per l’interruzione di servizio da parte del gestore telefonico. Dal 30 dicembre – ha aggiunto – 220 mila utenti si sono trovati senza collegamento telefonico e di linea nel momento più importante dell’anno. È un servizio pubblico che è venuto a mancare e che ha creato un enorme disagio. Telogic ha tolto alla Bip Mobile la connessione a causa di un’insolvenza rilevante, i suoi clienti non possono più né chiamare né ricevere e ora rischiano anche di perdere definitivamente il proprio numero”.

La Bip Mobile era stata presentata nel 2012 dall’allora ad Fabrizio Bona, proponendo una tariffa low cost decisamente concorrenziale, appoggiandosi alla rete di . La società è controllata dalla famiglia Giacomini (cui fa capo anche One Italia) con una quota del 66%, in un azionariato di cui fanno parte anche lo stesso Bona (25%) e altri piccoli soci. La Bip Mobile ha, tra l’altro, denunciato i tre colossi della telefonia all’Antitrust, che ha avviato un’istruttoria in merito, per le difficoltà incontrate nella commercializzazione delle sim nei negozi multimarca, quelli che prestano l’attività per più operatori. Telogic, un operatore mobile virtuale che si rifornisce da (3 Italia), ha diffuso un comunicato sul sito Mvnonews.com rilevando che non aveva altra soluzione che interrompere i servizi forniti a Bip Mobile “che, da mesi ormai, non onora più gli impegni presi con il proprio Enabler” e “non potendo più sopportare l’esposizione che aumenta quotidianamente, è stata costretta ad interrompere la fornitura dei servizi”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This