Energy & Tech

Energia, IT e Tlc per crescere “big”

KSA-SmartCity-3

L’ per essere efficiente deve essere controllabile quindi misurabile e gestibile in ogni suo snodo, in una parola intelligente. Maggiore è l’intelligenza maggiore è la velocità di produzione dei dati, ma soprattutto maggiore è la mole di informazioni prodotte. Una tale quantità rischia di disperdere in attività di gestione e stoccaggio quanto ottenuto in risparmio energetico.

smart cityL’IT è sopravvenuto in soccorso alle reti con soluzioni di storage, anche e soprattutto con applicazioni in cloud, evitando quindi alle aziende onerosi costi di manutenzione e mantenimento di locali, data base, personale, manutenzione, impianti di condizionamento. Una volta riusciti nell’intento di stoccare in modo efficiente i dati, è divenuto necessario poterli analizzare ed aggregarli secondo algoritmi più o meno complessi. Nel far ciò è necessario che i sistemi di analisi siano in grado di gestire in tempi utili una quantità N volte superiore, per numero e tempistiche di aggiornamento, di informazioni. Difatti un dato letto in ritardo e soprattutto non aggregato alla sua famiglia di riferimento, ha il valore di una notizia di guerra giunta a battaglia finita: utile a capire i trascorsi, ma non strategica per definire una vittoria. I Big data hanno risolto questo nuovo empasse permettendoci di gestire una mole indefinibile di sequenze 0 -1 con agilità e soprattutto tempistiche degne del miglior stratega. Ecco che la sinergia tra It e ed energia va a produrre altro valore aggiunto.

Ora il prossimo passo è aggiungere alla famiglia le Tlc. Nella sinergia tra questi tre grandi mondi si nasconde l’ingrediente che farà crescere a velocità sempre più accelerata infrastrutture solide per la realizzazione di davvero efficienti ed integrate. Anche qui chi guarderà in ottica sistemica ai tre mondi che inevitabilmente cresceranno spalleggiandosi l’un l’altro, avrà trovato la scala più veloce per entrare nel DNA delle Città intelligenti.

Agnese Cecchini

Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio).
Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e… buona cucina. Attualmente è il direttore editoriale di Gruppo Italia Energia.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This