News

Snapchat dice no anche a Google: rifiutati 4 miliardi di dollari

Snapchat

Non sembrano fermarsi le indiscrezioni sulla start-up . Secondo nuovi rumor riportati dal New York Times la prima proposta che la popolare start up avrebbe ricevuto sarebbe stata quella del sito di e-commerce cinese Tencent Holdings con un’offerta di 4 miliardi di dollari. A questa sarebbe seguita l’offerta del popolare social network Facebook per una cifra di poco inferiore.

A queste proposte si aggiungono anche i rumor di un altro rifiuto eccellente: quello a . Da un tweet di Om Malik, il fondatore di GigaOm,  sembrerebbe che anche Google, più o meno contemporaneamente a Facebook, avrebbe messo sul piatto quattro miliardi per comprare Snapchat, ma l’affare non sarebbe stato preso in considerazione. Secondo le indiscrezioni, Google avrebbe pianificato l’acquisto del gruppo mantenendone l’indipendenza proprio come Facebook ha fatto con Instagram.

Questo però non deve comunque aver convinto il CEO Evan Spiegel che, secondo gli analisti, avrebbe visto l’offerta di Google come un’investimento “troppo strategico” che avrebbe portato in futuro un’immersione dell’app stessa nei servizi del colosso di Mountain View.

Ma perchè tanto interesse per Snapchat? Secondo molti osservatori per Facebook l’investimento nel popolare social media sarebbe stato un modo per accaparrarsi il consenso dei teenager, assidui utenti di Snapchat, che ultimamente sembrano meno interessanti al social network, e soprattutto un modo per aprirsi la strada nel mondo mobile; per Google,  invece, l’interesse in Snapchat sarebbe consistito nel migliorare Google Plus e nel porre un freno al concorrente Facebook.

4 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This