Market & Business

Big data e It Transformation: l’indagine Emc sull’Italia

L’analisi di EMC sui Big Data e IT Transformation in Italia

La società ha diffuso i risultati di un’indagine volta a mettere in luce lo stato di adozione di quelle che sono considerate le due tecnologie che influenzeranno maggiormente il business nei prossimi anni: i e l’. L’analisi tratta due aspetti: la percezione dei benefici derivanti dall’adozione delle due tecnologie e il  livello di conoscenza all’interno delle aziende. La ricerca è stata condotta su450 decision maker italiani.

Per il 91 % di loro i Big Data si posizionano già oggi come una tecnologia ritenuta in grado di apportare un sensibile miglioramento ai processi decisionali delle aziende. Inoltre, quasi il 40% degli intervistati dichiara che, grazie ad essi, la propria azienda è riuscita a ottenere significativi vantaggi competitivi sul mercato, rispetto ai concorrenti. Il 67% ritiene che le informazioni provenienti dai Big Data siano già oggi la base per prendere decisioni concrete per trasformare il business, mentre ben il 58% si dichiara convinto che le aziende che sapranno utilizzare al meglio questi strumenti saranno quelle in grado di distinguersi maggiormente in futuro. Il 62% concorda anche sul fatto che le tecnologie Big Data siano fondamentali per identificare e proteggere la propria azienda contro gli attacchi informatici.

Marco Fanizzi, amministratore delegato e direttore generale di EMC Italia dice “questa analisi è la concreta dimostrazione di come in Italia le aziende percepiscano sempre più nitidamente i benefici di trasformazione insiti nei Big Data. Molte aziende sono  consapevoli del valore aggiunto in termini di competitività e sicurezza portato dalla tecnologia. Questo è il cuore dell’IT Transformation, un processo dentro il quale le aziende italiane sono ben posizionate. La maggior parte delle aziende in Italia hanno già intrapreso progetti di virtualizzazione e creato business abilitanti per il cloud, arrivando addirittura a creare un’infrastruttura caratterizzata esclusivamente dal software. Questo approccio, in combinazione con i Big Data analytics, permetterà alle aziende italiane di crescere considerevolmente in agilità e competitività”.

Dalla ricerca emergono dati incoraggianti per IT Transformation in quanto le aziende intervistate hanno ben chiara l’importanza della costante ricerca di innovazione tecnologia all’interno di una competizione sia locale, che globale, in quanto rappresenta la leva di crescita principale per il business. In quest’ottica le priorità di business che guidano l’IT transformation sono per il 56 %: la ricerca di una maggiore efficienza dei processi e una migliore operatività aziendale e per il 49 % lo sviluppo di nuovi approcci alle strategie di mercato e di vendita.

L’82% di addetti ai lavori ritiene una sfida dotarsi internamente di tutte le competenze per stare al passo con l’innovazione tecnologica, ed oltre il 70% crede già di avere in-house il giusto livello di know-how per portare avanti in modo fluido la propria strategia di business. Infine, il 79% concorda sul fatto che, nelle aziende, il più grande ostacolo per affrontare le priorità di business sia di natura culturale.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This