Market & Business

Facebook e Microsoft sfidano gli hacker

Facebook e Microsoft sfidano gli hacker

e unite contro i “buchi” della rete e dei linguaggi di programmazione. Le due big del web, la prima nuova a simili iniziative, e  la seconda più avvezza, hanno creato un apposito fondo con cui cercano di attirare gli invitandoli, dietro compenso, a scovare vulnerabilità che colpiscono Internet nel complesso e quelle specifiche per linguaggi e per server web.

Si tratta del The Internet Bug Bounty, il fondo, voluto dalle due big, che pagherà fino a 5.000 dollari ai vincitori per trovare “buchi nella rete Internet che si manifestano in un’ampia gamma di prodotti o che abbiano un impatto su un ampio numero di utenti o con conseguenze estremamente negative per il pubblico generale”. Le ricompense partono da 300 dollari ma possono anche superare la soglia massima prevista a discrezione del comitato che presiede all’assegnazione della “sfida”.

Nel dettaglio le vulnerabilità da rintracciare e sanare, dovranno:

  • essere diffuse, ovvero la vulnerabilità colpisce in una vasta gamma di prodotti, o interessa un elevato numero di utenti;
  • essere indipendente dal brand,  la vulnerabilità è  presente nelle implementazioni di fornitori diversi o di un fornitore con una quota di mercato dominante;
  • essere gravi, la vulnerabilità deve portare a conseguenze estremamente negative per il grande pubblico;
  • essere romantiche, la vulnerabilità può essere trovata tramite modi interessanti o insoliti.

Un modo per coinvolgere gli hacker e trasformarli in “cacciatori di vulnerabilità”. Un esempio di come l’industria del web e mondo dell’hacking possano mettersi assieme per tentare di risolvere problemi che riguardano tutta la comunità che vive sul web.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This