Market & Business

Trimestrali: Google in salita, Yahoo! perde l’1%

Trimestrali

ha annunciato i risultati finanziari relativi al trimestre conclusosi il 30 settembre 2013. “Google ha avuto un altro forte trimestre con 14,9 miliardi di dollari di fatturato”, ha dichiarato Larry Page, CEO della società. Nello specifico, il colosso del web ha registrato un fatturato consolidato di 14,89 miliardi di dollari per il trimestre, con un incremento del 12% rispetto al terzo trimestre del 2012 pari ad un utile netto di 2,97 miliardi di dollari, ovvero +36%.

Per quanto riguarda i ricavi provenienti dai vari settori, nel complesso, Google guadagna 13.77 miliardi di dollari, pari cioè al 92 % dei ricavi consolidati, con un incremento del 19 % rispetto al terzo trimestre 2012 ( 11,53 miliardi). Analizzando i ricavi provenienti dai siti di proprietà, Google ha generato guadagni pari a 9,39 miliardi di dollari, ovvero il 68 % del totale dei ricavi. Ciò rappresenta un aumento del 22% rispetto al terzo trimestre 2012 dove i ricavi furono di 7,73 miliardi.

Parlando, invece, dei ricavi provenienti dal network, i siti partner di Google hanno generato ricavi pari a 3,15 miliardi di dollari, cioè il 23% del totale dei ricavi, a cui si aggiungono, per completare, i ricavi provenienti da “altri” settori che hanno raggiunto 1.23 miliardi di dollari, cioè il 9% dei ricavi totali.

A questo si aggiunge, poi, l’importanza del motore di ricerca al di fuori degli Stati Uniti. Anche all’estero, infatti, Google fa registrare ottimi guadagni, totalizzando 7.67 miliardi di dollari, cioè il 56% del totale dei ricavi. Anche in questo caso la società può essere soddisfatta essendo riuscita ad incrementare di un punto percentuale i guadagni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (55%). Il paese che fa guadagnare di più all’estero la società californiana è senza dubbio il Regno Unito, i cui ricavi hanno fruttato a Google 1,39 miliardi di dollari.

Di sicuro un buon risultato per il colosso di Mountain View che vede aumentare le percentuali di ricavi in ogni settore rispetto allo stesso periodo del 2012. Non si può certo dire la stessa cosa, però, del diretto concorrente . La società diretta da Marissa Mayer, infatti, ha diffuso anch’essa i risultati finanziari del trimestre 2013 da cui emerge un utile netto in calo a 297 milioni di dollari. Una discesa del 91% rispetto ai 3,16 miliardi dello stesso trimestre del 2012, realizzati grazie ai 2,8 miliardi guadagnati con la vendita di parte della partecipazione nel portale cinese di e-commerce Alibaba. I ricavi si sono invece attestati a 1,08 miliardi di dollari, stabili rispetto all’anno precedente.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This