Focus

Scegliere il CMS adatto alle proprie esigenze – Parte II

CMS

Dopo aver analizzato il processo che ci porterà alla realizzazione del nostro portale e dopo aver valutato alcune caratteristiche che non possono mancare in ogni buon , cercheremo di analizzare tre alternative specifiche.

Tre alternative a confronto

Prendiamo in considerazione quelli che secondo Builtwith.com sono i tre CMS attualmente più utilizzati al mondo: , e

WordPress

Come indicato su it.worpress.org, questo CMS “[…] è una piattaforma di editoria personale allo “stato dell’arte” che si focalizza sull’estetica, sugli standard web e sull’usabilità. WordPress è uno strumento che al tempo stesso è gratuito e senza prezzo per le sue infinite possibilità”. Questa piattaforma è un’ottima scelta per progetti web medio-piccoli, e per chi cerca un modo semplice per gestire il proprio sito. I plugin e i framework disponibili online aumentano notevolmente le funzionalità di questo CMS.

Installazione
Il processo d’installazione non richiede particolari conoscenze tecniche, la procedura guidata d’installazione è molto facile e intuitiva: in pochi minuti avrai il tuo CMS online. Manutenzione ed aggiornamenti sono alla portata della maggior parte degli utenti e la curva d’apprendimento nell’utilizzo quotidiano di questo sistema è molto buona. Da notare anche la presenza online di moltissimi tutorial sull’utilizzo di questa piattaforma.

 Wordpress

Funzionalità
La facilità d’utilizzo è certamente la chiave del successo di WordPress. È sufficientemente potente affinché web designer e sviluppatori riescano a creare siti funzionali ed accattivanti per i propri clienti, quanto semplice nella sua gestione quotidiana.
Anche se WordPress nasce come piattaforma di blogging, la facilità di customizzazione del frontend ha reso possibile l’utilizzo di questo CMS per progetti più strutturati e complessi come ad esempio il New York Observer, Il Post.it e lo stesso sito di Tech Economy. La personalizzazione grafica è relativamente semplice per chiunque abbia un minimo di conoscenze di HTML e CSS.
A differenza di altri competitors, WordPress non è un sistema che “scala” facilmente, se dovete realizzare progetti di grandi dimensioni questo CMS potrebbe non essere la scelta più adatta. Anche la gestione degli utenti risulta piuttosto “rigida” e non personalizzabile sebbene esistano componenti aggiuntivi che rimediano a questa mancanza.

Joomla

Joomla è una piattaforma ideale per progetti di medie o grandi dimensioni; è quindi una via di mezzo tra la semplicità di WordPress e la complessità di Drupal (CMS orientato decisamente verso un target di sviluppatori).

Installazione
Il sistema d’installazione rimane semplice così come la sua configurazione. Tuttavia la curva d’apprendimento non risulta così buona come quella di WordPress poiché la gestione dei menu, la gestione dei moduli, la struttura del sito e dei contenuti possono risultare difficoltose. Nonostante queste difficoltà, una volta appreso come muoversi a proprio agio in questo CMS, potrete creare strutture in grado di supportare siti anche molto grandi.

Joomla

Funzionalità
Joomla consente di creare siti con una struttura contenutistica più flessibile di WordPress senza, però, sacrificare facilità e intuitività d’uso. Anche per questo CMS è possibile trovare moltissimi tutorial online, oltre a numerosi template e plugin che rendono Joomla capace di soddisfare una moltitudine di necessità differenti. Tra i siti che utilizzano questa piattaforma troviamo Ebay, il Guggenheim Museum e Porsche Brasile.Il supporto a piattaforme di ecommerce è completo e funzionale, i permessi degli utenti sono facilmente definibili e c’è la possibilità di assegnare più di un ruolo alla singola utenza.

Drupal

Drupal è uno strumento molto potente per creare portali complessi e di grandi dimensioni. Ma come ogni strumento complesso, richiede competenze ed esperienze per essere utilizzato al meglio.

Installazione
Il processo d’installazione non è più impegnativo di quello di Joomla, ma la configurazione post installazione potrebbe risultare ostica a chiunque non si sia già confrontato con questo CMS. A meno che non si abbiano capacità tecniche di settore la curva d’apprendimento risulta veramente ripida. Dei tre CMS presi in considerazione questo è quello che richiede sicuramente maggiori competenze.

Drupal

Funzionalit
La forza di Drupal risiede nella sua potente tassonomia e quindi nella possibilità di taggare, categorizzare e organizzare strutture di contenuti complesse. Il codice è molto flessibile e la piattaforma supporta una vasta gamma di strutture di sito, e grazie a componenti e moduli aggiuntivi si possono definire regole molto dettagliate sui contenuti personalizzati. Anche questo CMS ha alle sue spalle una forte community che lo sostiene attivamente mettendo a disposizione centinaia di plugin e addons. Si può capire la potenza di questa piattaforma da alcuni dei siti che la utilizzano, come quello della Casa Bianca e quello di The Economist. Rispetto a Joomla e a WordPress, Drupal è maggiormente orientato ad essere un framework di sviluppo più che uno strumento. Ciò non significa che lo riescano ad utilizzare solo i programmatori, ma che richiede uno sforzo maggiore a chi non lo è.

Quindi?

La scelta del CMS non è una scelta da prendere alla leggera, può cambiare profondamente il modo di comunicare con le vostre audience portando un impatto radicale nel vostro business; prendetevi tutto il tempo necessario per farlo al meglio, pianificate e valutate attentamente ogni tappa del processo, e se vi trovate in difficoltà o pensate di non farcela da soli rivolgetevi a figure professionali competenti: è un investimento che alla lunga sarete soddisfatti d’aver fatto!

 

Andrea Rivis

Vive tenendo presente il motto, se è smontabile allora bisogna vedere com’è fatto dentro, cosa che da piccolo l’ha portato – con somma gioia dei propri genitori – a mandare in cortocircuito parecchi elettrodomestici! Crescendo ha spostato la sua curiosità al mondo digitale dove cerca di mettere in pratica quello che ha imparato in questi anni.

Twitter LinkedIn Google+ YouTube 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This