Market & Business

Blackberry: nel secondo trimestre ricavi in rosso

Blackberry nel secondo trimestre ricavi in rosso

La società canadese ha chiuso il secondo trimestre in profondo rosso per quasi un miliardo di dollari. Rispetto all’anno passato di dati sono davvero drammatici. Quest’anno i ricavi della società sono scesi del 45% a 1,6 miliardi di dollari mentre l’anno scorso i ricavi ottenuti erano 2,9 miliardi.

I risultati sono i linea con le attese. Infatti la società, di recente, ha comunicato la possibilità di un taglio del 40% dei posti di lavoro per il 2013 al fine di di cercare di sollevare la società canadese da una posizione di mercato che sta raggiungendo il fondo.

Siamo molto delusi dai risultati operativi e finanziari e abbiamo annunciato una serie di cambiamenti per gestire il contesto competitivo” ha affermato l’amministratore delegato del gruppo canadese, Thorsten Heins, che ha aggiunto “la società resta solida da un punto di vista finanziario con contante per 2,6 miliardi di dollari e nessun debito”.

Da poco la società ha annunciato di aver accettato l’offerta da Fairfax Financial che, nonostante i pessimi risultati, prosegue nel perfezionamento l’acquisto di . Il capo esecutivo di Fairfax, Prem Watsa, ribadisce il suo impegno ad andare fino in fondo nell’operazione di , nonostante l’affare da 4,7 miliardi di dollari abbia sollevato più di un dubbio sui mercati.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This