Legal & Digital Rights

Internet: summit a Parigi in vista del Consiglio Ue sull’Ict

French cabinet meeting after reshuffle

Si terrà a Parigi il 24 settembre un summit sul tema di Internet ed economia digitale tra i ministri responsabili di Francia, Italia, Spagna, Germania, Regno Unito, Polonia, Ungheria e Belgio. L’incontro avrà come oggetto la preparazione del Consiglio europeo sull’Ict che si terrà il 24 e il 25 ottobre a Bruxelles.

Il ministro francese per l’economia digitale, Fleur Pellerin, ha riferito in un’intervista al quotidiano francese Liberation, che l’Europa necessita di nuovi poteri di regolamentazione per intervenire il prima possibile in modo da “livellare” il campo dell’Internet Economy e creare le basi affinché possano emergere in Europa delle alternative ai colossi del americani. La ministra afferma, inoltre, che l’Europa ha bisogno di essere in grado di agire rapidamente, sottolineando la necessità di superare le controversie lunghe e costose che si frappongono alle nuove soluzioni identificate per aiutare i consumatori. “Gli attuali strumenti del diritto della concorrenza sono totalmente inadatti al mondo in rapida evoluzione di Internet”, ha riferito la Pellerin. “Per uscire da questo stallo, l’Europa ha bisogno di un’autorità di regolamentazione che agisca ex -ante, non appena i conflitti e gli abusi emergono da parte delle piattaforme online“.

L’idea è parte di una proposta più ampia sull’economia digitale che la Francia prevede di discutere in vista del vertice europeo del 24 ottobre sull’economia digitale, Internet e innovazione. Altri elementi del summit riguarderanno idee sulle norme fiscali da adottare per le aziende web che operano nei paesi europei e nuove norme, più severe, in materia di protezione dei dati personali online.

Nei giorni scorsi anche in Italia si è svolto un incontro presso il ministero dello Sviluppo economico tra esponenti del Governo e associazioni degli operatori e dei consumatori del settore. Nella consultazione il vice direttore generale della DG Connect della Commissione Europea Roberto Viola ha illustrato il recente pacchetto di provvedimenti su mercato unico digitale presentato dal commissario europeo per l’Agenda Digitale Neelie Kroes. In particolare, per quanto riguarda le istanze riguardanti le infrastrutture, l’innovazione, i servizi digitali e il loro impatto sulla pubblica amministrazione.

La notizia del summit francese arriva dopo l’entrata in vigore dell’accordo tra editori francesi e Google che sancisce, dal 19 settembre, l’avvio del “Fondo per l’innovazione digitale della stampa”, pensato per aiutare i giornali, sia tradizionali sia online, a sviluppare nuovi progetti per il web.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Internet, Ue: servono "campioni europei di internet" contro strapotere big stranieri | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This