Market & Business

Ballmer: “Insieme Microsoft e Nokia perseguiranno un sogno”

Nell’infografica realizzata da “The Verge” si mettono in luce tutti i numeri dell’acquisizione della Nokia da parte della Microsoft.

I primi commenti sull’annunciato acquisto da parte di del comparto telefonia di , arrivano proprio dai due protagonisti delle rispettive società: Ballmer e Siilasmaa.

Insieme Microsoft e Nokia perseguiranno un sogno”. così il Ceo di Microsoft, Steve Ballmer, nel corso di una conferenza stampa a Helsinki ha salutato l’annuncio del gigante del software di acquisirtare il business di Nokia, sostanzialmente tutti i Devices & Services dal produttore di cellulari. “Portare queste grandi squadre insieme accelererà quota e profitti di Microsoft nel settore telefonico e rafforzerà le opportunità globali sia per Microsoft che per i suoi partner in tutta la nostra famiglia di dispositivi e servizi” ha aggiunto il Ceo che solo pochi giorni fa ha comunicato al mondo le sue dimissioni entro i prossimi 12 mesi.

A fargli eco è il chairman del board di Nokia, Risto Siilasmaa secondo cui l’accordo con Microsoft si tradurrà in un «significativo valore per gli azionisti e per i clienti”. “Crediamo che questa transazione creerà un business importante” ha aggiunto Siilasmaa che ha poi riferito che a questa operazione “si stava lavorando da febbraio scorso“. Il presidente di Nokia ha però sottolineato che un approdo positivo della transazione non può “essere dato per scontato”.

Al vero e proprio terremoto che questa notizia ha scatenato nel settore business e tech stanno seguendo le valutazioni degli analisti di tutto il mondo, concordi nel sottolineare la rilevanza di questa mossa soprattutto per il colosso di Redmond: Microsoft “non ha un futuro se non si sviluppa nel settore mobile. È arrivata al punto del tutto o niente” secondo Carolina Milanesi, analista per Gartner “In questo settore, c’era un urgenza che diventava sempre più importante“, aggiunge, “soprattutto dopo l’uscita di Stephen Sinofsky, a capo della divisione mobile di Microsoft” che ha lasciato qualche mese fa per dissapori con il management, in primis Steve Ballmer, ed era indicato come uno dei suoi possibili successori. A questo punto il Ceo di Nokia, Stepen Elop, è sempre più in corsa per la successione di Ballmer.

Il  Wall Street Journal si spinge ancora più in là andando ad analizzare le ricadute che detto accordo avrà sulle attività Microsoft in corso. L’acquisizione di Nokia potrebbe complicare i rapporti tra il colosso di Redmond e i suoi partner asiatici, in primo luogo Samsung “L’acquisizione crea incertezze per i partner hardware che già lavorano con Microsoft“, riferisce l’analista di Canalys Rachel Lashford al quotidiano. La potenzialità dell’azienda di Redmond di spingere le vendite dei prodotti Nokia nei canali di vendita può infatti minacciare e mettere in secondo piano altri partner come Samsung che ha basato una linea di dispositivi, la Ativ, proprio sul sistema operativo di Microsoft. L’acquisizione di Nokia, “rende ancora più necessario per Samsung il bisogno di sviluppare un proprio sistema operativo”, aggiunge l’analista. Il quotidiano economico fa poi notare come Microsoft, attraverso l’acquisizione di Nokia, si stia potenziando sulla parte hardware, quella dei dispositivi. Una mossa già percorsa da Google con l’acquisizione nel 2011 di Motorola Mobility che ha poi portato al lancio dello smartphone Moto X in agosto.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: Tutti i numeri dell'affare Microsoft-Nokia | Tech Economy

  2. Pingback: Microsoft: Ballmer si dimette anche dal cda e chiude un'epoca | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This