Visions

WSD – Relazione

relazioni

“Ho imparato in questo mestiere che chi comanda non solo non si ferma davanti a ciò che noi definiamo assurdità, ma se ne serve per intorpidire le coscienze e annullare la ragione” – José Saramago – Saggio sulla Lucidità

/rela’tsjone/ s. f. [dal lat. relatio -onis, der. di referre “riferire”].
1. [esposizione orale o scritta intorno un determinato argomento: fare, presentare una r.] ≈ promemoria, (non com.) ragguaglio, rapporto, rendiconto, resoconto.
2. [corrispondenza che intercorre tra due o più enti: tra i due fatti non c’è alcuna r.] ≈ attinenza, collegamento, concatenamento, correlazione, legame, nesso, rapporto.
Perifr. prep.: in relazione a ≈ a proposito di, con riferimento a, in ordine a, per quanto concerne (o riguarda), relativamente a, riguardo (o rispetto) a. 3. a..

Viviamo in un paese fondato sulla relazione.

relazioniSi inizia crescendo nella famiglia italica, che avviluppa ben oltre la maggiore età, se non fino alla vecchiaia, si procede scoprendo che una carriera universitaria dipende dalla quantità di legami (spesso malsani) che si instaurano con un docente, quindi ci si incammina nella vita lavorativa, scoprendo che la parola “relazione”, tra quelle che definiscono il successo personale, supera di gran lunga l’impatto di una buona idea.

“Vedi, cara, questo è un capitalismo concesso, un capitalismo della relazione” diceva sempre un amico, che di relazioni ne aveva viste per mestiere. Il suo accento bolognese in qualche modo addolciva la virulenza della constatazione. Tremendamente vera.

Chi di noi, abitanti di un Paese che arranca sulla strada dell’Innovazione fatta di molta facciata e di poco cambiamento culturale, non si è scontrato a proprie spese con la Relazione?

La Relazione sposta il centro. Lo porta pericolosamente verso l’esterno, che diventa metro di giudizio, misura del mondo percepito. Un mondo che spesso si colloca a molta distanza dal Principio di Realtà e da se stessi.

La Relazione o è troppo poca o è troppa (si è in relazione con le persone giuste ma nel momento sbagliato). E così si arranca, in una faticosa analisi della realtà, che produce grafici con i gradi di separazione da quelli-che-si-dovrebbero-conoscere, prosciugando energie all’intelligenza. E quando si arriva lì dove si voleva, spesso la delusione per le persone e il loro effettivo spessore è una frustrazione così grande da assorbire, da non poter essere recuperata. Perché è una fatica da mondo feudale, così profondamente in contrasto con qualsiasi passo verso il futuro.

Sul piano delle soluzioni, sopravvivere e salvarsi nel Paese della Relazione, si può. Ma si deve fare un esercizio di libertà: per ogni Relazione pensata come vincente, bisogna imparare ad avere 3 movimenti eccentrici. Tre scarti di passo che siano un ritorno al Centro di se stessi, individui liberi, capaci di ascoltare il proprio Centro.

L’ascolto di sè, altra grande spinta del pensiero innovativo.

 

Francesca Quaratino

Francesca Quaratino

Francesca Quaratino è amministratore e socia di Manafactory srl, società che si occupa di strategie, contenuti e formazione per la comunicazione in Rete.

Nata nel 1974, dopo la laurea in etnologia ha iniziato a lavorare come community manager in una delle prime web agency italiane. Dice: “Volevo fare l’antropologa ma i popoli da studiare erano finiti e avevo a disposizione il mio modem 56K e il Web, che di tribù era pieno”.

Twitter 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This