Market & Business

Facebook supera le aspettative per il secondo trimestre

-zuckerberg

Può ritornare a sorridere Mark Zuckerberg che vede i del secondo trimestre di battere nettamente le previsioni di performance con conseguente rialzo del titolo in borsa che segna un +20%.

Il colosso dei social network ha riportato utili per 333 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2013, pari a 19 centesimi per azione contro i 14 previsti, cancellando le perdite subite lo scorso anno e ribaltando il passivo di 157 milioni dello stesso periodo del 2012.
Anche il giro d’affari nel suo complesso ha superato le attese raggiungendo l’1,81 miliardi, in rialzo del 53% sull’anno scorso. Gli analisti, infatti, avevano previsto entrate pari a 1,62 miliardi di dollari. Il titolo in borsa ha subito risentito delle buone notizie ed è tornato a superare la soglia psicologica dei 30 dollari arrivando a quasi 32.

A spingere tali cifre è stato sicuramente l’incremento della pubblicità su mobile che ha raggiunto i 656 milioni di dollari nel secondo trimestre, superando i 375 milioni del primo. Nel rialzo dei ricavi derivati dal mobile pesa senza dubbio il numero di utenti attivi che si attestano nell’ultimo trimestre sull’1,15, cresciuti del 21% rispetto al periodo precedente. Gli utenti medi dei servizi mobili, soprattutto, sono stati 819 milioni al mese con un incremento del 51% sull’anno scorso. È proprio il segmento del “mobile” che per Facebook è ormai considerato cruciale per le prospettive di crescita dell’azienda.

Gli inserzionisti attivi sono stati oltre un milione e la pubblicità mobile ha rappresentato il 41% della raccolta totale facendo registrare un forte aumento rispetto al 30% del primo trimestre. La pubblicità, con i suoi 1,6 miliardi raccolti, nell’insieme è stata l’88% delle entrate ed è lievitata del 61% dall’anno scorso. L’azienda ha inoltre ridotto i costi del 35% e ha indicato di avere riserve liquide, a fine trimestre, pari a 10,3 miliardi dai 9,5 miliardi del trimestre precedente.

Abbiamo compiuto buoni progressi nel far crescere la nostra comunità – ha detto il chief executive e fondatore Mark Zuckerberg -. Abbiamo riportato robusti risultati finanziari, soprattutto nel mobile» che rappresenta «le fondamenta per il futuro”.

Di sicuro ottimi risultati per il social network che il settembre scorso aveva visto il suo titolo scendere dai 38 dollari (riportati a maggio) ai 18, provocando scetticismo diffuso sulle prospettive future della società.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This