Market & Business

Gaming: successo delle “open console” ma i miliardi li fanno i grandi titoli

ouya-xl

La nuova Android battezzata  ha cominciato oggi l’assalto ai negozi virtuali di Amazon US e UK .
A soli 99 dollari, il nuovo device si pone come l’alternativa più economica nel mercato dominato dai giganti Sony Corp, Microsoft Corp e Nintendo Co Ltd, cercando di fuoriuscire dal suo contesto di nicchia sfidando in campo aperto le console di ultima generazione. Cercherà di farlo offrendo al pubblico più di 150 giochi free e presentando servizi multimediali come Flixster e la radio TuneIn, il tutto basato sull’ecosistema aperto dell’OS Android.
La sfida comincerà con l’avvicinarsi delle prossime festività natalizie, quando sul mercato verranno immesse la nuova PlayStation 4 di Sony e la XBox One di Microsoft rispettivamente al prezzo di 399 e 499 dollari.

Il progetto Ouya dimostra di seguire le ultime tendenze dei videogiocatori che sempre più spesso utilizzano i propri dispositivi mobili come strumento di intrattenimento videoludico, non solo per i prezzi maggiormente contenuti e la qualità dei titoli che aumenta costantemente, ma soprattutto per la possibilità di poter portare i dispositivi sempre con sé.

Julie Uhrman, fondatore della società ha riferito che “Ouya è una console a sé stante ed è una cosa che i giocatori stanno cominciando a volere in aggiunta a qualsiasi dispositivo videoludico a cui hanno giocato per gli ultimi cinque anni.”

Ouya non è l’unica realtà che cerca di strappare una fetta del mercato dei videogame che prevede quest’anno di raggiungere i 66 miliardi dollari tra software e hardware, rispetto ai 63 miliardi di dollari del 2012.

Anche Saratoga, azienda californiana, lancerà “un cubo” da 129 dollari chiamato GamePop che si prevede sarà disponibile entro le prossime vacanze estive e che permette agli utenti, pagando un abbonamento mensile di 6,99 dollari, di avere libero accesso a più di 500 giochi.
La prossima settimana, il gigante della grafica Nvidia Corp lancerà il suo dispositivo palmare Shield, che supporterà tutti i giochi disponibili su tablet e smartphone Android. Anche in questo caso si parla di prezzi ridotti e proprio questa settimana, Nvidia ha annunciato di aver tagliato il costo del suo nuovo dispositivo, sul mercato dal 27 giugno, rispondendo alle esigenze dei giocatori.

In riferimento all’enorme successo di OUYA già riscontrato nelle prevendite, Paul Raines, CEO di GameStop, la più grande catena di rivenditori di videogiochi ha riferito: “Per essere un nuovo prodotto, siamo molti soddisfatti dalle prenotazioni. Ma per crescere veramente e raggiungere i miliardi di dollari, cè bisogno di un grande titolo a cui i giocatori vogliono giocare. SI parla tanto di piattaforme aperte ma c’è solo un dispositivo che riproduce ‘Halo’ ed è la Xbox Uno; c’è un solo dispositivo che riproduce ‘Uncharted’ ed è la PlayStation 4, quindi l’importanza del gioco non può essere sottovalutata“.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: Ouya, buon approccio con il mercato | AndroidUp

  2. Pingback: Google: ipotesi game console? | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This