Interviste

Professioni web: Andrea Boscaro e l’E-commerce specialist

e-commerce

è fondatore del think tank dedicato al marketing digitale The Vortex e autore del libro “Tecniche di web-marketing”

Quinto appuntamento con le interviste dedicate alle nuove professioni del web, realizzate in collaborazione con . Oggi la parola va ad Andrea Boscaro che ci parla dell’.

1) Di cosa si occupa precisamente un E-commerce Specialist?

L’E-commerce Specialist è una figura ibrida i cui tratti salienti consistono nel saper interloquire con tutte le funzioni dell’impresa, dalla logistica all’amministrazione, dal commerciale al trade affinché le vendite online non solo non cannibalizzino quelle offline (rischio sempre possibile, ma esagerato in un contesto duale come il mercato di sbocco attuale), ma creino occasioni di contatto con una clientela ulteriore che, in parte, può essere indirizzata anche al canale distributivo tradizionale;

Quanto alle sue competenze, un E-commerce Specialist deve avere:

  • la conoscenza delle piattaforme di e-commerce open source (Magento in primis) e proprietarie e la facilita di affrontare un progetto digital sia nei suoi aspetti tecnici che di comunicazione;
  • l’attenzione ai diversi canali di web-marketing per aumentare il traffico del sito e svilupparne i ricavi;
  • la gestione del team composto da figure operativi tese all’ottimizzazione dei prodotto da promuovere e alla gestione del customer care.

2) Studi e pratica sul campo: cosa serve per diventare E-commerce Specialist?

Cominciano ad esserci master e corsi di formazione specifici sul tema che sono utili se affiancati alla passione per la materia e alla curiosità di comprendere come le persone si comportanto quando assumono informazioni e decisioni online. L’ E-commerce Specialist è un po’ sociologo un po’ un tecnico del web che migliora se stesso parallelamente allo sviluppo di una attività e-commerce per la propria azienda.

3) Come hai capito che il web sarebbe diventato la tua professione?

Da prima di entrare nel mercato del lavoro, grazie ad un anno di Erasmus vissuto in Inghilterra: ad Alessandria navigavo in una situazione di semi-clandestinità con gli amici, a Leicester i corsi universitari si nutrivano già di ricerche online. Tornato in Italia, mi sono trovato nel pieno della New Economy.

4) Qual è la cosa più difficile da far capire ai clienti?

Il fatto che Internet non è un mondo virtuale e l’e-commerce non è separato dal business tradizionale, ma solo un modo nuovo per intercettare i potenziali clienti e instaurare con loro una relazione fatta di competenza e fiducia.

5) E ai colleghi?

Il mondo digital comincia a soffrire di verticalizzazione percui non è semplice tenere insieme le diverse competenze e le estrazioni di ciascuno: dal marketing alla comunicazione, dal social media marketing al Seo… il futuro sarà la capacità di offrire strategie e servizi davvero integrati.

6) Cosa ti piace di più della tua professione e cosa meno?

Sono affascinato dal fatto che la Rete, dopo anni in secondo piano, stia cambiando la società e ne sia cambiata a sua volta: i diversi cambiamenti, sul piano economico e sociale, civile e tecnologico, si tengono tutti e influenzano l’uso che si fa del Web. Soffro invece quando si attribuiscono ad Internet i limiti, spesso culturali, della società: per questo l’educazione alla Rete non può prescindere da un maturare del nostro Paese sul fronte del rapporto con gli spazi civici. Internet è spazio civico massimo.

7) Che consiglio daresti a chi volesse diventare E-commerce Specialist?

Cominciare a portare la propria azienda all’interno di marketplace come Amazon o eBay in modo tale da avere le argomentazioni giuste da addurre in sede di definizione di una strategia e-commerce proprietaria.

8) In tre aggettivi, un buon E-commerce Specialist deve essere?

Come Dick Fosbury, inventore del salto di schiena, un buon E-commerce Specialist deve essere capace di usare la tecnologia per cambiare e innovare, spesso andando contro l’esperienza passata percui i tre aggettivi sono amante della tecnologia, attento ai numeri, capace di tradurre l’osservazione dei fatti in azioni di migliorarmento.

9) E ora in un tweet: chi è il E-commerce Specialist ?

Dorando Pietri è il maratoneta italiano che, nel 1908, sbagliò strada all’ultimo km: chi fa e-commerce ha il passo veloce, ma non sbaglia mai strada.

 

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Professioni web: l’Ecommerce specialist - The Vortex

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This