Market & Business

Trattativa Yahoo-Dailymotion: “Francia sia più discreta”

Trattativa Yahoo-Dailymotion: "Francia sia più discreta"

La Francia deve farsi più discreta nella vicenda legata a , lo Youtube francese: lo ha detto il ministro per l’Economia digitale, Fleur Pellerin, dopo che il collega al Rilancio produttivo, Arnaud Montebourg, ha suscitato dure polemiche per aver bloccato la vendita di Dailymotion al colosso americano !. “Auspico (…) che lo Stato francese si faccia discreto in questi negoziati, cercando al tempo stesso di far valere gli interessi della sua politica e delle aziende francesi”, ha detto la Pellerin, intervistata da France Info.

France Telecom/, la casa madre di Dailymotion, “prosegue i negoziati, Stephane Richard” –  numero uno di Orange – “è in missione nella Silicon Valley per parlare con possibili investitori”, ha aggiunto la ministra. Inizialmente, l’americana Yahoo! voleva acquistare il gioiello del web francese ma lo Stato che detiene ancora il 27% di Orange/france Telecom, ha bloccato la vendita, impedendo a Yahoo! di andare oltre al 50% del capitale di Dailymotion. Una decisione assunta da Montebourg, che ha scatenato dure critiche e che è stato accusato di protezionismo. Mentre il ministro dell’Economia, Pierre Moscovici, ha preso le distanze dal suo collega.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. click here

    19/05/2013 alle 07:23

    I would like to thnkx for the efforts you have put in writing this blog. I’m hoping the same high-grade website post from you in the future too. In fact your creative writing skills has inspired me to get my own website going now. Really blogging is spreading its wings and growing rapidly. Your write up is a good example

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This