ICT & Telco

Telecom Italia: al via l’edizione 2013 di Working Capital

working capital 1

dà il via all’edizione 2013 di Working Capital, l’iniziativa che dal 2009 sostiene l’imprenditoria digitale italiana facilitando la nascita e lo sviluppo di nuove imprese sul territorio nazionale. Grazie all’aiuto di investitori nazionali ed internazionali, il programma non dimentica, inoltre, di favorire i migliori talenti e le nuove start-up dimostrando un continuo interesse verso l’innovazione ed idee imprenditoriali di successo.

Quest’anno presenta un’importante novità: saranno aperti, infatti, tre nuovi spazi di accelerazione a Roma, Milano e Catania. Qui gli “start upper” potranno far crescere la propria idea di impresa assistiti da un team di venture capital, imprenditori e innovatori che li accompagneranno in un percorso di “accelerazione” della durata di tre mesi, con l’obiettivo di trasformare le nuove idee in progetti di impresa.

Per questa edizione Telecom Italia metterà a disposizione 30 Grant d’impresa del valore di 25.000 euro ciascuno per progetti in ambito digital e green che dovranno pervenire sul sito www.workingcapital.telecomitalia.it, dove si ha accesso anche a tutte le informazioni per partecipare, entro il 30 settembre 2013.

Un’azienda come la nostra che si occupa della comunicazione tra persone, idee e imprese”, ha riferito , Amministratore Delegato di Telecom Italia, “ha la necessità di innovare ed innovarsi ogni giorno. La ricerca di giovani talenti e di idee da promuovere e accompagnare nel proprio percorso di crescita è per Telecom Italia allo stesso tempo un investimento e una missione per contribuire alla ripresa economica dell’Italia. L’edizione 2013 di Working Capital con i tre spazi di accelerazione ha l’obiettivo di presidiare il territorio coltivando il talento e convertendo le idee in progetti di impresa alla velocità richiesta dal nostro tempo”.

Grazie a Working Capital, Telecom Italia ha raccolto nel corso degli anni più di 4000 progetti da più di 15mila giovani aspiranti imprenditori, ha finanziato 19 start-up, assegnato 79 grant di impresa e incubato 36 progetti. Ora, con la partecipazione della Kauffman Society, provvederà all’implementazione di una piattaforma di “crowdfunding” che ospiterà tutti i progetti finora raccolti con l’obiettivo di consentire a investitori nazionali ed internazionali di scegliere le idee più interessanti da finanziare.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This