Legal & Digital Rights

Google e Android ancora nel mirino dell’antitrust Ue

Un nuovo ricorso per pratiche anticoncorrenziali è stato presentato all’antitrust Ue contro da un gruppo di 17 operatori battezzato FairSearch di cui fanno parte, tra gli altri, Microsoft, Oracle, Nokia, Expedia e TripAdvisor. Sotto accusa è finito questa volta il sistema operativo che, secondo i ricorrenti, “viene utilizzato da Google come cavallo di Troia per ingannare i suoi partner, monopolizzare il mercato e controllare i dati dei consumatori”.

Chiediamo alla Commissione europea – si legge in una nota diffusa da FairSearch – di agire rapidamente e in maniera incisiva per proteggere la concorrenza e l’innovazione in un mercato così importante. Altrimenti Google sarà incoraggiata a riproporre abusi di posizione dominante sulle piattaforme mobili verso le quali sempre più si orientano i consumatori”.

Secondo FairSearch, Google obbliga i costruttori di apparecchi che utilizzano il sistema operativo Android e vogliono proporre applicazioni della casa di Mountain View come Maps, YouTube o Play ad offrire alla cliente per default una serie di altre applicazioni Google a discapito di quelle dei concorrenti.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Share This