Market & Business

eBay: “ricavi esigui dagli annunci su Google”

ebay-google-logo-wire

, gestore di uno dei più grandi mercati online, in un suo recente studio, mette in dubbio il valore del servizio pubblicitario principale di . Lo studio esamina se gli annunci di ricerca a pagamento che la stessa eBay ha acquistato su , quelli che compaiono a destra dei risultati di ricerca, valgono l’investimento effettuato.

La conclusione: i ricavi incrementali dalle ricerche a pagamento sono stati di gran lunga più esigui del previsto, perché i clienti della piattaforma vanno su eBay indipendentemente, sia direttamente o tramite altri canali di marketing” ha spiegato il portavoce di eBay Johnna Hoff in una e-mail a Reuters.

Questa deve essere una preoccupazione importante per Google“, ha affermato Oren Etzioni, un esperto di ricerca online presso l’Università di Washington e co-fondatore di Decide.com, un  servizio di ricerca per lo shopping. “Marchi forti come eBay, Amazon, necessitano di Google in maniera sempre minore” ha aggiunto. “Lo studio di eBay convalida questa conclusione. Anche per Decide.com abbiamo trovato che l’acquisto di annunci su Google non era poi così conveniente.”

I ricercatori di eBay, Thomas Blake, Chris Nosko e Steve Tadelis che anno condotto lo studio, hanno  analizzato le vendite su eBay dopo aver sospeso gli annunci pubblicitari su Google in alcune regioni. In altre zone, invece, gli annunci hanno continuato ad esistere, in modo da permettere ai ricercatori di effettuare delle comparazioni. La prova è iniziata nel mese di aprile 2012 ed è durata fino al luglio 2012.

I risultati hanno evidenziato che non c’è stato un sensibile calo delle vendite nelle regioni in cui eBay ha tolto gli annunci da Google.

Le pubblicità  hanno solo attratto quegli acquirenti che non usano spesso la piattaforma di eCommerce, mentre per i clienti che avevano acquistato su eBay almeno tre volte nel corso dell’anno, gli annunci di ricerca non hanno prodotto alcun beneficio aggiuntivo.

Google ha rifiutato di commentare lo studio di eBay. Tuttavia un portavoce dell’azienda californiana ha riferito che i loro studi, basati su risultati di centinaia di inserzionisti, hanno scoperto che più dell’89% dei click sugli annunci di ricerca sono “incrementali”. Ciò significa che gli annunci generano più visite ai siti web degli inserzionisti.

3 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

3 Comments

  1. graduation dresses

    19/05/2013 alle 07:44

    Can I just say what a relief to find someone who actually knows what theyre talking about on the internet. You definitely know how to bring an issue to light and make it important. More people need to read this and understand this side of the story. I …

  2. Great Photographer, I’m steady visitor associated with on site, maintain in the excellent function, and The item’s going to be a normal visitor for a long period.

  3. www.mommiesplayground.com

    10/07/2015 alle 04:44

    I really like your writing style, great info , regards for posting : D.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This