Market & Business

Ti Media: Urbano Cairo compra La7

Ti Media

Come preannunciato, compra per 1 mln di euro. “Ho preso una bella patata bollente” si lascia scappare al microfono di Radio 24 l’imprenditore piemontese. invece si libera di un asset che anche quest’anno ha pesato sui suoi conti. Il 2012 si è infatti chiuso con una perdita di 240,9 milioni che la costringerà ad abbattere il capitale, su cui pesano le svalutazioni (per 156,7 milioni) di cui oltre 63 milioni riguardano La7.

Sul tavolo del cda c’era anche la contro-offerta di Clessidra ma anche “a seguito di un approfondito esame delle possibili alternative” è arrivato il disco verde a Cairo Communication.

L’accordo prevede che La7 prima di passare di mano ceda a Ti Media il 51% di MTV Italia e venga ricapitalizzata arrivando ad avere una posizione finanziaria netta positiva non inferiore a 88 milioni e un livello di patrimonio netto pari a 138 milioni. Questo peserà, almeno per il prossimo anno, sul debito che – hanno spiegato i manager di Ti Media in conference call, dagli attuali 260,1 milioni di euro crescerà leggermente nel 2013 e poi la curva tornerà a scendere nel 2015. “Ci aspettiamo un leggero incremento nel 2013 – ha spiegato il direttore finanziario Luigino Giannini – per effetto dell’accordo con Cairo, del consolidamento di La7 nei primi sei mesi e per l’attività ordinaria“.

Tornando all’accordo Cairo, al tavolo sedeva anche Telecom (che giovedì riunisce il cda per l’approvazione del bilancio) che si è impegnata a rinunciare a 100 milioni di crediti finanziari nei confronti di Ti Media. L’imprenditore piemontese invece si è anche impegnato a un lock up di 24 mesi. Con La7 targata Cairo poi verrà sottoscritto un contratto di fornitura di capacità trasmissiva di durata pluriennale con Telecom Italia Media Broadcasting “a prezzi allineati con quelli dei principali competitor” hanno precisato in conference call i manager. Sempre restando in ambito editoriale è da segnalare un’altra partita aperta: oggi scadeva il termine per la presentazione delle offerte per Rcs Periodici. Secondo indiscrezioni una proposta è attesa dal gruppo dei servizi di stampa Seregni Fingraf di Andrea Mastagni, affiancato probabilmente anche da partner finanziari. Altri quattro candidati dovrebbero essere invece dei fondi.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: La cessione di La7 incide sui conti di TI Media | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This