eBusiness

Ebay: sempre più aziende italiane puntano sul commercio elettronico

ecommerce

In aumenta la quota di chi punta sull’e-commerce. È questa l’analisi di Giovanni Fantasia, direttore generale di Italia, che, in un’intervista alla stampa, fa il punto sui numeri del colosso del settore nel nostro Paese. “eBay Italia è un’azienda che all’interno del portafoglio di eBay in Europa rappresenta il terzo Paese come dimensione e come volumi di vendita, dopo Regno Unito e Germania. In realtà, è però il primo Paese per crescita, sia attuale che attesa. I numeri sono significativi, visto che stiamo parlando di 10 milioni di visitatori unici, 850-900 milioni di pagine viste, 22 mila venditori professionali, 25 milioni di prodotti venduti fino ad oggi”. Per Fantasia, quello dell’e-commerce “è un mercato in assoluta crescita, in cui eBay svolge un ruolo assolutamente da leader, in continua crescita, cercando anche di soddisfare quelle che sono le richieste dei nuovi utenti on line che sono sempre più in aumento in Italia”.

Sul fronte delle aziende, aumentano le italiane che scoprono il commercio online: “L’esperienza delle aziende italiane sull’e-commerce è variegata, sempre più lo vedono come un canale di vendita del quale non possono fare a meno”. E i numeri lo dimostrano: “Gli operatori e i venditori professionali che si avvicinano a eBay aumentano sempre di più, abbiamo ad oggi 22mila venditori professionali su ebay con una crescita attesa del 10-20%”.

Ed eBay sempre più si trasforma in una porta sul mondo per il made in Italy. “Le prospettive per le aziende sono positive: vedono nell’e-commerce e in eBay –spiega– la possibilità di ampliare le vendite andando oltre quelli che sono i confini del quartiere o nazionali. Ebay è una piattaforma globale e le vendite fuori dal paese rappresentano ben il 20% delle vendite complessive. Il che vuol dire che sopratutto in Italia, sopratutto per il made in Italy, è una grossa opportunità per poter esportare i propri prodotti e anche per aumentare la vendita rispetto a quella effettutata nei negozi tradizionali”.

Senza dimenticare, ricorda Fantasia, «che noi abbiamo registrato un numero considerevole di venditori che sono nati e cresciuti sull’e-commerce, nati e cresciuti su e-Bay, e sono realtà che fanno dell’e-commerce l’unico canale di vendita con volumi importanti e interessanti». E il commercio elettronico adesso sta diventando sempre più appettibile per i grandi marchi. «Questa conoscenza del canale –spiega Fantasia- si sta diffondendo rapidamente tra tutti gli operatori del settore, anche nei grossi brand che vedono nel canale on line un’opportunità importante e siamo sicuri che da qui ai prossimi mesi ci sarà un aumento significativo delle aziende che vorranno partecipare all’e-commerce».

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This