Market & Business

Lo stop al lavoro da casa “È quello che va bene per Yahoo”

Yahoo

Sunnyvale risponde alle critiche sulla decisione dell’amministratore delegato di richiamare tutti in ufficio, dicendo basta da giugno ai contratti che prevedono il lavoro da casa.

Un’iniziativa, annunciata nei giorni scorsi, che ha aperto un ampio dibattito, con molte voci contrarie. “È quello che va bene per !”, afferma un portavoce della società rigettando le critiche, come a dire che non tutte le aziende possono avere la stessa cultura.

Il dibattito che ha spaccato l’opinione pubblica si basa su alcuni studi e sulla possibilità che Yahoo! possa perdere dipendenti importanti e incontrare difficoltà nell’assumere nuovi talenti in seguito alla decisione. Secondo alcuni studi, infatti, chi lavora da casa lavora di più e quindi Yahoo! potrebbe risentirne in termini di calo della produttività. Oltre a posizionarsi potenzialmente in una situazione di svantaggio rispetto alle rivali, quali Google, dove il lavoro da casa – se accordato – resta accettato.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. stefania

    30/05/2013 alle 17:06

    potevate avvisarmi che io ancora sto aspettando una vostra email che mi avvisa del lavoro.ma i soldi che io ho versato?grazie comunque questo e il secondo bidone che ricevo.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This