Market & Business

Tablet supersottili e smartphone low cost protagonisti del MWC

mwc2013

Gli low-cost della , un supersottile della , il rilancio di . Sono queste le principali novità nel giorno di apertura del Mobile World Congress di Barcellona la cui vigilia è stata aperta dall’annuncio del Galaxy Note 8.0 – in pratica la risposta di Samsung al mini iPad di Apple – dal lancio dell’Ascend P2 di Huawei, ma anche da Firefox e il suo sistema operativo aperto per il mobile.

Nokia è in fase di risalita da quando ha lanciato la linea di smartphone Lumia con a bordo il sistema operativo di Microsoft Windows Phone 8. A Barcellona, oltre a nuovi Lumia economici e all’estensione delle sue mappe Here, presenta il Nokia 105 a 15 euro, praticamente un telefono basic che promette una durata della batteria di un mese in standby. Arriverà nei negozi in questo trimestre, ma non in Italia: sarà sul mercato cinese, africano e mediorientale. L’azienda finlandese a Barcellona porta poi i nuovi Lumia 720 e 520: il primo è di fascia più alta (279 euro) con una buona performance fotografica; il secondo costa 139 euro. A questa offerta, l’azienda aggiunge pure il Nokia 301 – che arriva in Italia – che non appartiene alla famiglia Lumia, ha il sistema operativo Symbian, e costa 65 euro. E per quanto riguarda il sistema di mappe Here lanciato a novembre, Nokia lo arricchisce con LiveSight la tecnologia a realtà aumentata che usa “la vista come modo nuovo per navigare il mondo“, un pò come faranno nell’immediato futuro gli occhiali di Google.

Sul fronte tablet, novità dal supersottile di Sony Mobile: si chiama Xperia Z, è spesso solo 6.9 millimetri, ha un display da 10.1 pollici, pesa meno di 500 grammi ed è resistente ad acqua e polvere. E si porta a bordo tutto l’ecosistema Sony, dalla musica di Listen con 18 milioni di brani a PlayStation Mobile, lo store lanciato a ottobre “per integrare l’esperienza di gioco in mobilità”. “Xperia tablet Z rafforza la nostra intenzione di avere un ruolo leader nel settore dei dispositivi con sistema operativo Android. Segna un nuovo standard di intrattenimento”, sottolinea Kaz Tajima, uno dei dirigenti della Sony Mobile Communications.

Anche Hp entra nel mondo dei tablet, con un dispositivo low cost: è lo Slate 7 con un display da 7 pollici, sistema operativo Android Jelly Bean e un prezzo di circa 169 dollari (127 euro).

Infine anche Lg, il quarto produttore di cellulari al mondo, è in fase di rilancio e porta a Barcellona l’Optimus G, uno smartphone di fascia alta con display da 4.7 pollici e una promettente fotocamera da 13 megapixel (prezzo 599 euro). La multinazionale coreana che conta di vendere 40 milioni di smartphone nel 2013 e di raddoppiare la vendita di dispostivi con connettività Lte, lancia anche una linea di cellulari low cost, la serie L, e per l’Europa l’Optimus F5 che regge la banda ultra larga. “Alla fine del 2017 ci aspettiamo 9,7 miliardi di connessioni mobili e quasi 4 miliardi di utenti“: è questa la previsione a Barcellona di Franco Bernabè, presidente esecutivo Telecom Italia e presidente dell’associazione Gsma che organizza il World Mobile Congress.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This