Market & Business

B&N: Riggio vuole acquisire la maggioranza della società

Barnes and Noble front

Leonard Riggio, fondatore e presidente della Barnes & Noble Inc. ha dichiarato di essere interessato ad acquistare la maggioranza della società.

Riggio, che possiede circa il 30% per cento delle azioni della catena di librerie, sembra abbia riferito al consiglio il suo interesse ma senza avviare un processo formale, almeno a quanto detto da una persona informata dei fatti che, intervistata da Reuters, preferisce rimanere anonima. Sembra, quindi, che il presidente di abbia presentato una proposta preliminare che sarà resa ufficiale nel corso della settimana.

Riggio, che ha acquistato il primo ed originale Barnes & Noble a Manhattan nel 1970 per renderlo in seguito la rinomata catena di negozi, sembrerebbe ora intenzionato ad offrire agli azionisti una somma si denaro più il carico dei debiti accumulati dalla società.

Barnes & Noble ha, infatti, registrato una diminuzione delle vendite al dettaglio, anche nel più redditizio periodo natalizio, soprattutto a causa del boom avuto dagli . E non sembrano essere serviti gli sforzi attuati per combattere la concorrenza giocando la carta dell’ Nook.  È recente, inoltre, la notizia che vede la catena di librerie dover tagliare i fondi per molti dei suoi negozi al dettaglio che scenderebbero ad un terzo dei 700 store presenti attualmente negli Stati Uniti.

Il piano di Riggio, però, sarebbe mantenere tutti i suoi negozi, che hanno generato 996 milioni dollari di vendite durante il trimestre conclusosi nel mese di ottobre, lasciando da parte la sezione dedicata al Nook, e di conseguenza a tutto il reparto dedicato agli e-book di cui si occupa una sezione indipendente, la Nook Media.

La sezione dedicata all’e-reader è detenuta da più società tra cui Microsoft che ha una quota del 16,6% e Pearson PLC che ne ha acquistato il 5% il mese scorso aumentando il valore di Nook Media a circa 1,8 miliardi di dollari. Barnes & Noble detiene il restante 78,2 per cento.

La catena di negozi di libri ha lanciato la prima edizione del suo Nook e-reader nel 2009 per competere con Amazon, leader di mercato Kindle, ma le perdite riscontrate hanno portato la società a a dichiarare che la perdita del business Nook sarebbe probabilmente più grande del previsto nel 2013.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This