eBusiness

comScore: risultati e-commerce USA 2012

comscore

La società di ricerca ha rilasciato il suo annuale report sulle stime relative al commercio elettronico. Secondo quanto è emerso, nel 2012 le vendite su piattaforme statunitensi hanno raggiunto i 186,2 miliardi di dollari, con un incremento del 15%. Risultato a dir poco positivo se si pensa che è il tasso di crescita più alto dai tempi della recessione.

L’ultimo trimestre 2012 è stato il primo a raggiungere la soglia dei 50 miliardi e ha visto le vendite salire del 14% anno su anno con ricavi di 56,8 miliardi di dollari. Il periodo in questione rappresenta anche il tredicesimo anno consecutivo di risultati positivi anno su anno e il nono trimestre consecutivo di crescita a due cifre.

Retail E-Commerce (Non-Travel) Growth Rates
Excludes Auctions, Autos and Large Corporate Purchases
Total U.S. – Home & Work Locations (excl. Mobile)
Source: comScore, Inc.
Quarter E-Commerce Spending ($ Millions) Y/Y Percent Change
Q1 2007 $27,970 17%
Q2 2007 $27,176 23%
Q3 2007 $28,441 23%
Q4 2007 $39,132 19%
Q1 2008 $31,178 11%
Q2 2008 $30,581 13%
Q3 2008 $30,274 6%
Q4 2008 $38,071 -3%
Q1 2009 $31,031 0%
Q2 2009 $30,169 -1%
Q3 2009 $29,552 -2%
Q4 2009 $39,045 3%
Q1 2010 $33,984 10%
Q2 2010 $32,942 9%
Q3 2010 $32,133 9%
Q4 2010 $43,432 11%
Q1 2011 $38,002 12%
Q2 2011 $37,501 14%
Q3 2011 $36,308 13%
Q4 2011 $49,698 14%
Q1 2012 $44,282 17%
Q2 2012 $43,153 15%
Q3 2012 $41,936 15%
Q4 2012 $56,781 14%

Gian Fulgoni di comScore ha dichiarato: “il 2012 è stato l’anno in cui, per la maggior parte, l’e-commerce ha continuato a crescere con forza nonostante un contesto macroeconomico non uniforme che da un lato mostra segni di ripresa  ma dall’altro motivo di costanti preoccupazioni. Con la crescita dell’e-commerce soprattutto tra le frange di un target adolescente, è chiaro come il canale online abbia conquistato il consumatore americano e farà sempre più ricorso alle strategia di prezzi vantaggiosi, convenienza e selezione. L’unico neo reale su un anno altrimenti eccezionale è stato un periodo di festività non proprio all’altezza delle aspettative iniziali, dovuto probabilmente alle questioni fiscali. Siamo ottimisti che il 2013 si baserà sullo slancio avuto lo scorso anno”.

Nel report vengono riportati altri risultati significativi e fanno riferimento ai prodotti che più sono stati acquistati online. Tra questi le categorie più forti sono state: contenuti digitali e abbonamenti; consumi elettronici; giocattoli e hobby; libri e riviste. Ciascuna delle categorie elencate è cresciuta del 15% rispetto all’anno precedente.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This