Market & Business

INSEAD e AT&T: investire in ICT raddoppia la competitività delle aziende

investimenti

INSEAD, scuola internazionale di business, in collaborazione con AT&T azienda di comunicazione leader nel mondo, hanno rilasciato una nuova ricerca in cui si mostra come le tecnologie emergenti, quali i servizi di cloud computing o la collaborazione tra la mobilità e online,  incrementano la competitività delle aziende.

In particolare è messo in risalto come, per chi investe fortemente nelle nuove tecnologie dell’informazione, sia possibile addirittura raddoppiare la probabilità di essere competitivi rispetto alle aziende concorrenti.

Il report si basa su un campione di 225 multinazionali attive in Europa, Asia e Nord America e si concentra sull’utilizzo di tre fondamentali tecnologie: mobilità, cloud computing e piattaforme di comunicazione integrata.

I grafici mostrano la misura degli nelle nuove tecnologie nel corso degli ultimi tre anni e di come verranno incrementati tra due anni. Complessivamente la percentuale dei budget dedicati all’ crescerà del 71% per quanto riguarda la Mobilità, del 136% nel campo dei servizi di cloud computing, e del 25% per le piattaforme di comunicazione integrata (chat, social network per le aziende).

Nello specifico, invece, regione per regione, gli investimenti saranno sostanzialmente diversi, riflettendo probabilmente lo stato di salute di ogni singola economia degli Stati e la misura in cui le imprese avranno a che fare con i loro sistemi di legacy.

Il report mostra come in Europa gli investimenti nelle nuove tecnologie continueranno a crescere per i prossimi due anni e nello specifico per la mobilità l’incremento sarà del 66%, per il cloud del 92% e per le piattaforme del 6%.

Per quanto riguarda l’Asia, invece, dove le economie nazionali vivono un periodo molto florido grazie anche alle nuove infrastrutture, le aziende stanno investendo una percentuale di budget superiore rispetto ad altri paesi nel mondo. In particolare, per quanto riguarda la mobilità, da qui a due anni gli investimenti cresceranno dell’82%, quelli per il cloud del 150% e, infine, per le piattaforme del 44%.

Il Nord America, negli ultimi tre anni, sembra essere rimasto indietro nella corsa agli investimenti  ma si prevede che da qui a due anni, l’incremento delle risorse di budget nelle ICT raggiungerà quelli già previsti per l’Europa.

Tuttavia, il solo investire nelle nuove tecnologie non garantisce l’incremento della competitività. Alcuni grandi investitori, infatti, non vedono sempre grandi risultati rispetto a chi, invece, non dedica una cospicua parte del proprio budget nell’utilizzo delle ICT. Il fattore del successo, infatti, risulta dalla concatenazione di forti investimenti legati ad altre risorse impiegate in altre tipologie di business. Se la probabilità di vedere moltiplicare i propri investimenti dal 35% al 74% è alta per le aziende che investono grandi risorse nelle nuove tecnologie, allo stesso tempo non è detto lo stesso valga per altre aziende che, seppur investendo fortemente nelle ICT, possano raggiungere tali risultati se alla base non hanno un forte business alternativo. In questo caso, molto probabilmente, gli investimenti effettuati nelle ICT verranno sprecati.

Dal report emerge come la risorsa più importante per un’azienda è la maturità digitale.  È solo in questo caso che gli investimenti sulle ICT portano ad una più probabile competitività sul .

In riferimento a questo, sono intervenute varie personalità a livello mondiale che hanno commentato l’impatto degli investimenti ICT sulle economie di mercato. Neelie Kroes, Vice Presidente della Commissione Europea è una di queste persone e ha riferito che “Per emergere dalla crisi economica, compagnie e governi devono cercare di capire come le nuove tecnologie possono essere produttive; e come queste posso aiutare l’Europa ad essere competitiva a livello globale […] Non solo dobbiamo prendere decisioni giudiziose riguardo le ICT ma anche costruire un sistema dove gli investimenti hanno grandi possibilità di successo”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This