Market & Business

SIAE e Rdio, siglato accordo paneuropeo per musica online

musica-online

La ha annunciato un accordo di licenza con , il servizio di musica on-line ideato dai fondatori di Skype. L’accordo ha un ambito pan-europeo e garantisce la tutela diretta del repertorio italiano da parte della in tutti i Paesi europei ove il servizio è già attivo dal 2012 – Germania, Gran Bretagna, Spagna e Portogallo – ed è in continua espansione.

Rdio, inizialmente presente in USA, Canada, Brasile, Australia e Nuova Zelanda, offre al pubblico un catalogo ricco di oltre 18 milioni di brani delle etichette discografiche major e indipendenti per mezzo di un web browser o in mobilità. Gli abbonati potranno accedere alla loro musica, anche offline. Il servizio in streaming prevede due tipi di abbonamento mensile, con un prezzo al pubblico di 4,99 per l’accesso via Web e 9,99 per l’accesso illimitato da qualsiasi device. Gli utenti possono accedere al servizio usufruendo di un periodo gratuito attraverso il sito www.rdio.com. “Questo accordo di licenza mette in luce l’impegno crescente e convinto della SIAE a sostegno dei servizi musicali legali. – ha commentato Manlio Mallia, Vice Direttore Generale della SIAE – Noi intendiamo assicurare in ogni modo possibile lo sviluppo del mercato digitale italiano, che è in crescita lenta ma stabile, come mostrano gli incassi della SIAE per la multimedialità nel 2012. Siamo fiduciosi che questa tendenza potrà essere confermata e rafforzata nel corso di quest’anno e ci aspettiamo che Rdio dia un contributo alla crescita“.

Rdio – si legge in una nota – è il servizio musicale innovativo, che intende reinventare il modo in cui il pubblico scopre e ascolta la musica e condivide i suoi interessi musicali. Consentendo l’accesso on-demand a oltre 15 milioni di canzoni, Rdio connette il pubblico con la musica e facilita l’accesso a canzoni, album artisti e playlist personalizzate, senza messaggi pubblicitari. Si può scoprire in tempo reale cosa ascoltano gli amici, le persone con gusti simili e gli artisti e comunicare attraverso Twitter e Facebook.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This