Market & Business

Google: trimestrale oltre le attese. Utile netto a +6,7%

Google

Il motore di ricerca della Silicon Valley ha annunciato i suoi guadagni per il quarto trimestre 2012, e, come si poteva prevedere, anche questo è stato un trimestre degno di nota.

I titoli di Mountain View hanno guadagnato il 3,6% negli ultimi tre mesi. chiude il quarto trimestre con un utile netto in aumento del 6,7% a 2,89 miliardi di dollari, o 8,62 dollari per azione. Esclusi i costi per i compensi e quelli di ristrutturazione, l’utile per azione è salito a 10,65 dollari da 8,22 dollari, oltre le attese degli analisti che scommettevano su 10,42 dollari per azione. I ricavi relativi alle attività internet core sono aumentati del 21% a 9,83 miliardi di dollari.

La divisione Motorola Mobility ha contribuito con 1,51 miliardi di dollari ai ricavi, mentre ha registrato una perdita operativa di 353 milioni di dollari. Il tasso dei click a pagamento, ovvero il numero delle volte in cui gli utilizzatori cliccano sulla pubblicità è salito del 24%. Ma i costi dei click è pagamento sono scesi del 6%, in deciso rallentamento rispetto al calo del 15% del trimestre precedente.

La compagnia californiana ha raggiunto i 50 miliardi di dollari la prima volta nel 2012. A commentare il risultato positivo dell’azienda è il CEO Larry Page che afferma: “niente male come risultati in solo una decina di anni e mezzo”, riferendosi ai ricavi per 50,175 miliardi di dollari del 2012, con un aumento del 32% rispetto all’anno precedente. Page si sofferma inoltre sul successo di Google Map: “Con Google Map per IOS, abbiamo rinvigorito il nostro prodotto” mette in evidenza. Google map è stata scaricata 10 milioni di volte nelle prime 48 ore in cui era a disposizione: sei app di Google erano incluse nella lista Apple delle migliori app del 2012.

Altri dati dei guadagni della compagnia provengono dal fatturato dei siti che appartengono alla famiglia Google che hanno generato 8,64 miliardi di dollari, dai siti partner che hanno contribuito ai guadagni con 3,44 miliardi e dalla pubblicità proveniente dal resto del mondo che ha portato nelle casse altri 6,9 miliardi di dollari. Oltre al fatturato, alcuni dati mostrano anche come la compagnia californiana contribuisca anche a generare lavoro. Nell’ultimo trimestre, infatti, Google ha assunto 350 impiegati che raggiungono complessivamente i 54.000.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This