eGov

Google: con la piattaforma Elezioni 2013, il dibattito è online

Elezioni 2013

Notizie, video, tg, interviste, social network, hangout, app: in occasione del prossimo appuntamento elettorale, in Italia debutta un esperimento di convergenza tra media. , La Stampa e lanciano il progetto Elezioni 2013 una piattaforma accessibile da computer, smartphone e tablet che cerca di spostare sui nuovi media il dibattito della campagna elettorale, ma anche di incentivare il confronto tra politici e cittadini-utenti. Quattro le sezioni principali di questa piattaforma già usata in paesi come Francia, Germania, Messico, Olanda e Stati Uniti. La prima è “Segui il dibattito”: ospita video, interviste e notizie relative alla campagna elettorale estratti dal Tg e dai programmi di approfondimento de La7; ma anche gli ‘hangout’ – videochat in diretta del social network Google+ – con i protagonisti della politica, realizzati da La7 e La Stampa.

Nella sezione “Partecipa al dibattito” è invece possibile seguire politici e partiti presenti su Google+ per restare aggiornati in tempo reale. In “Notizie” vengono aggregati i risultati generati automaticamente da Google News sulla base di una selezione di parole chiave messa a punto da La Stampa (permette di leggere notizie e approfondimenti sui siti dei giornali che li hanno pubblicati). Infine, “Calendario degli eventi live” è l’agenda degli appuntamenti che si potranno seguire in livestreaming sul canale YouTube e degli hangout, sia quelli organizzati da La7 e La Stampa sia quelli organizzati da partiti, movimenti e politici.

All’interno di , La7 si occuperà del canale youtube.com/elezioni2013 (dirette streaming per approfondimenti come Piazzapulita e Servizio Pubblico; sezione “Protagonisti”, “Tematiche e le ultime news del ‘TgLa7”.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Antonio

    10/02/2013 alle 14:41

    Sono tutti dei piccoli uomini nonostante tutto quello che hanno fatto e che fanno ancora hanno pure la faccia tosta di parlare ancora sono solo degli uomini di merda.

    Questa Italia non cambiera’ mai .

    E intanto tutto il mondo ci prende per
    il culo a noi poveri Italiani che non abbiamo le palle di levarceli dai cogliono e ci facciamo continuare a rubare da sutto il naso.
    Parole crude e vere .
    Antonio viscomi

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This