ICT & Telco

Patuano: “Telecom Italia è il 1° operatore a superare la distinzione tra chiamate fisse e mobili”

Logo-Telecom
E’ lo stesso Amministratore Delegato Marco Patuano, in occasione di un incontro con le associazioni dei consumatori e poi su Twitter, ad annunciare, tra gli altri, il cambio di paradigma delle strategie di business di :“Telecom Italia è il primo operatore europeo a superare la storica distinzione tra chiamate fisse e mobili. Con questa importante novità intendiamo offrire ai nostri clienti una maggiore libertà nell’utilizzo della linea telefonica di casa. L’esperienza maturata sia nel mobile sia nel fisso, infatti, indica che la semplificazione delle offerte si traduce in un utilizzo più consapevole e in un maggiore apprezzamento del servizio da parte della clientela“.Attualmente, per la Linea Base, il costo delle chiamate verso i telefoni fissi è di 1,90 centesimi al minuto, mentre per i cellulari è di 9,90 cent. al minuto. Secondo le nuove direttive, a partire dal primo aprile 2013, invece, entrambi i costi saranno eguagliati all’importo di 5 cent. al minuto. Lo scatto alla risposta scende a sua volta a 5 centesimi, contro i  a 7,94 centesimi attuali, con una significativa riduzione del 37%. “Inoltre, per le chiamate effettuate verso tutti i numeri fissi nazionali, al superamento delle tre ore di conversazione al mese scatterà una riduzione del 50%“, sottolinea una nota dell’azienda. Infine il – per effetto dell’inflazione – passa da 16,64 euro a 17,40 euro al mese.

Durante lo stesso incontro, Patuano ha annunciato l’avvio dei nuovi servizi Tim Ultra Internet 4G in altre 8 città (Bari, Como, Perugia, Pisa, Prato, Treviso, Vicenza e Udine) e in 7 nuove località turistiche (Bormio, Canazei, Cavalese, Madonna di Campiglio, Selva di Val Gardena, Predazzo e Tesero), per un totale di 30 Comuni serviti.

Come pure il proseguimento del progetto per lo sviluppo dell’ultrabroadband sulla rete in fibra ottica realizzata in architettura FTTCab (Fiber to the Cabinet). Dopo il lancio dello scorso dicembre a Roma, Napoli e Torino, secondo Patuano “la commercializzazione dei nuovi servizi Ultra Internet Fibra Ottica fino a 30 Megabit sarà estesa entro il prossimo mese di febbraio anche a Bari, Bologna e Genova”. “La progressiva estensione dei servizi ‘ULTRA Internet 4G’ di TIM ad un numero crescente di città italiane – ha aggiunto –  è il risultato degli importanti investimenti realizzati da Telecom Italia per lo sviluppo della rete LTE su tutto il territorio nazionale, pari a 1,2 miliardi di euro per l’acquisto delle frequenze 4G ai quali vanno aggiunti circa 500 milioni programmati in tre anni per le nuove stazioni radio. L’obiettivo è raggiungere con questa tecnologia oltre il 40% della popolazione italiana entro il 2014, a conferma della volontà di realizzare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire ai nostri clienti servizi evoluti”.

Le novità arrivano proprio nei giorni del comitato esecutivo e del Consiglio di Amministrazione, alle prese con i temi caldi Ti Media e rete pan-europea.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This