News

Facebook: Zuckerberg sfida Google con Graph Search

Graph Search

 Dopo tanti rumor e tanta attesa, il mistero è stato svelato:  durante l’evento organizzato oggi da , Mark svela la novità:  il .

Si tratta di  un sistema di ricerca all’interno dello stesso Facebook che consente agli utenti di ricercare qualsiasi cosa sia presente sulla piattaforma. Zuckerberg ci tiene a precisare che “Non è web search”, infatti, ma un sistema in grado di scandagliare il social network e generare risultati in base alla miriade di interconnessioni tra gli utenti. Sotto controllo la privacy, quindi, dato che le ricerche effettuate daranno risultati relativi soltanto alle informazioni condivise dagli stessi.

Alla platea di ascoltatori, Zuckerberg illustra, con l’aiuto di un pannello dietro le sue spalle, le nuove possibilità offerte da Graph Search scoprendone le principali funzionalità. Alla sua domanda “Chi sono i miei amici  a San Francisco?” fa notare come il sistema di ricerca sia in grado di trovare i risultati in base a incroci di filtri e tag che corrispondono alle informazioni già presenti sulla piattaforma. Gli esempi del CEO continuano tra “che tipo di locali frequentano i miei amici” o “quali sono i miei amici a cui pace Game Of Thrones?”. Lo stesso vale per ricerche che riguardano foto, ristoranti o eventi. In questo caso la chiave della ricerca è il maggior numero di like o commenti presenti su una determinata informazione.

Graph Search è al momento ancora nella versione beta e solo in lingua inglese: appare come una grande barra di ricerca blu nella parte superiore della pagina. Digitata la domanda o l’elemento da ricercare, questo diventa il titolo della stessa barra blu al di sotto del quale, su sfondo bianco, compaiono le foto con la descrizione del risultato. Non sono ancora indicizzati tutti i contenuti sulla piattaforma: per il momento sono attive le ricerche su persone, foto, luoghi e interessi.  E , aggiunge il capo di Facebook: “Se Graph Search non ritiene di poter rispondere alle domande che vengono poste con i dati Facebook, inizierà a mostrare i risultati di Bing. Riteniamo si tratti di una grande partnership“.

Su fronte mobile Zuckerberg spiega: “Graph Search mobile è qualcosa che vogliamo realizzare ma al momento non ci sono stime in termini di tempo su quando questo potrà avvenire“. La nuova funzionalità secondo Zuckerberg può potenzialmente rivelarsi un importante business nel tempo, soprattutto perchè include la ricerca di luoghi e di attività locali e quindi offre la possibilità di un aumento dei ricavi. Ma al momento è più focalizzata sugli utilizzatori che sulle aziende.

4 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

4 Comments

  1. Pingback: Facebook: Graph Search, prime impressioni dal mondo dell'advertising | Tech Economy

  2. Pingback: Il Mercoledì di Dr.| Facebook lancia Graph Search « Dr. O-one

  3. Pingback: Privacy a rischio con Facebook Graph Search? | Tech Economy

  4. Pingback: Facebook lancia l'aggiornamento del Graph Search | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This