Market & Business

HTC spera in un 2013 positivo

htc

Secondo i risultati finanziari dell’ultimo trimestre del 2012, la compagnia di smartphone taiwanese non sembra aver raggiunto gli obiettivi sperati. Anzi, sembra che questo 2012 sia stato per un anno davvero da dimenticare.

La compagnia ha visto, infatti, i propri utili contrarsi raggiungendo la cifra di 34 milioni di dollari, un valore così basso che non si riscontrava dal 2004. Il declino dell’azienda può essere fatto risalire già dal 2011 con il lancio dell’HTC Sensation e successivamente dell’HTC X uscito nei primi mesi del 2012 che non sono riusciti a sostenere la competizione con i vari Samsung Galaxy SII ed SIII.

A commentare gli scarsi risultati della compagnia è il CEO Peter Chou che al Wall Street Journal dichiara che uno dei motivi principali dell’insuccesso degli smartphone HTC è stato causato da una inconsistente campagna che spesso non ha promosso in alcun modo determinati prodotti. A tal proposito fa anche riferimento ai diretti competitor sottolineando la loro potenza economica e i loro investimenti massicci nella comunicazione.

Chou appare comunque ottimista e conclude affermando che “il peggio per HTC è stato probabilmente superato […] e il 2013 non sarà un anno troppo malvagio”, aggiungendo che sarà lui stesso pronto a scommettere sul successo dei prodotti HTC, non puntando sul marketing ma su una maggiore innovazione.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This