Market & Business

Application Performance Management: i trend del 2013 per Compuware

compuware-logo

Corporation, software company specializzata in servizi per i reparti IT delle grandi aziende, ha rilasciato una serie di previsioni  per il settore Application Performance Management (). La compagnia individua 2 forze principali e 5 trend importanti che caratterizzeranno e guideranno lo sviluppo dell’ nel 2013.

Le forze riguardano essenzialmente: una maggiore consapevolezza da parte del top management dell’importanza per il business delle app, e l’idea di un APM di nuova generazione più complesso e di lunga durata; in grado di ridurre i costi di gestione delle applicazioni e, al contempo, incrementare la produttività.

Le aziende che riusciranno ad ottenere i migliori risultati, secondo Compuware, sono quelle che sapranno adeguarsi e sfruttare al meglio i trend evolutivi principali del settore.

  • La crescente complessità degli ambienti IT farà crescere il bisogno di ricorrere a soluzioni che garantiscano una visione in tempo reale di tutta la catena di delivery delle applicazioni, comprese quelle di terze parti e . La gestione unificata delle applicazioni critiche per business, con informazioni 24/7, rappresenta, di conseguenza, una necessità crescente per le aziende e consentirà di ottimizzare le prestazioni delle applicazioni in un unico sistema in grado di raccogliere i dati e analizzarli; aiutando a prevenire e gestire eventuali criticità prima che influiscano sugli utenti.
  • La mole crescente di dati raccolti dalle aziende va poi analizzata e compresa. Per Compuware, “dare un significato e valore a queste informazioni è possibile solo con un sistema che svolga analisi automatiche e fornisca una visione completa per avviare azioni immediate e fornire risposte ai problemi”. Ciò porterebbe ad un incremento di importanza per le capacità Performance Analytics.
  • Il mobile e le app mobili saranno, naturalmente, uno dei trend centrali da tenere d’occhio. In particolare, secondo Compuware, “la crescita dei dispositivi mobili guiderà il processo di industrializzazione delle applicazioni”. La società sottolinea particolarmnete la necessità di migliorare le performance delle app per favorire engagement tra gli utenti.  “L’estensione dello scenario mobile avviene in parallelo con la richiesta degli utenti di poter usufruire dai propri dispositivi di applicazioni dalle prestazioni sempre più rapide, senza ritardi o malfunzionamenti.”
  • Altro trend centrale per lo sviluppo del settore è, ancora una volta, la crescita del quantitativo di dati da gestire. L’APM si rivelerà, secondo Compuware, “strategico per la gestione dei .
  • L’ultimo trend individuato dalla società, e forse il più interessante, riguarda una trasformazione dell’Application Performance Management, che adotterà un nuovo approccio “lifecycle”; tramite soprattutto l’utilizzo di strumenti di DevOps e Agile Operation. La gestione unificata del ciclo di vita delle applicazioni, dallo sviluppo, al testing alla produzione è già adottata dalle aziende più all’avanguardia e si diffonderà e consoliderà durante il prossimo anno, secondo Compuware. Questo perché un simile approccio consente “di gestire le ridondanze, automatizzare i processi time-consuming e le procedure business nei diversi silos dell’azienda. Tutto ciò si traduce in applicazioni più rapide e un time to market migliore con l’eliminazione delle criticità ancor prima che si ripercuotano sulla produzione.”

Emanuele Cagnola, Sales Director APM di Compuware Italia, ha riassunto i trend principali del settore spiegando: “Il 2013 si rivelerà un anno fondamentale per accelerare il cambiamento in corso nell’ambito dell’application management, in particolare il top management, che di solito si occupa di brand, loyalty, entrate e profitti, comprenderà meglio le capacità dell’APM di nuova generazione di supportare il business… Le applicazioni divengono ogni giorno più complesse e nuovi contesti dinamici come cloud e big data sono oggi strategici, inoltre le applicazioni mobile sono sempre più diffuse e il ciclo di rilascio delle applicazioni è diventato più rapido. Il risultato è che oggi è davvero necessario per il business spostarsi da un APM tradizionale a soluzioni di nuova generazione per essere competitivi e poter guidare il mercato.”

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This