Market

Microsoft: i consumatori imparano velocemente a interagire con Windows 8

Windows8 ha suscitato forti entusiasmi tra gli utenti, ma contemporaneamente forti dubbi legati soprattutto alla drastica trasformazione dell’interfaccia.  Più di un analista e molti utenti si sono chiesti se un cambiamento così forte fosse necessario e si sono interrogati sui vantaggi di apprendere nuove modalità di interazione.

sostiene, però, in base alla grossa quantità di dati che raccoglie quotidianamente sull’utilizzo del sistema operativo, che gli utenti si stiano abituando bene  alle nuove modalità di interazione. Julie Larson-Green, responsabile dello sviluppo prodotti per l’azienda, ha sostenuto che gli utenti non stanno riscontrando problemi nell’utilizzo di alcune delle funzioni più “controverse”. “Fino ad ora stiamo vedendo cose molto incoraggianti” ha spiegato basandosi sui dati ricevuti dalla società anonimamente da quei clienti che hanno scelto, durante l’istallazione del nuovo sistema operativo, di partecipare al programma di “miglioramento della customer experience”.

Larson-Green sostiene che il 90% degli utenti incontra qualche difficoltà solo durante la prima sessione di utilizzo, già a partire dalla seconda sono in grado di usare tranquillamente due delle nuove funzioni più importanti: lo ‘Start screen’ e il menu ‘Charms’. Gli utenti, inoltre, si abituerebbero gradualmente. Secondo la manager, la curva di apprendimento sarebbe simile a quella riscontrata quando la compagnia modificò profondamente i menu di Office con la versione 2007, “da due giorni a due settimane”.

Larson-Green ha spiegato anche che l’assenza di dettagliati tutorial per il nuovo sistema operativo, fatto che ha suscitato molte critiche, è una scelta deliberata. I tutorial risulterebbero confortanti per i consumatori che, però, in realtà non imparerebbero molto e ricorderebbero poco del contenuto; rendendo i tutorial una perdita di tempo.

Tuttavia molti non sono convinti dai dati rilasciati dalla compagnia o pongono questioni ancor più radicali. Jakob Nielsen, influente consulente sull’usabilità dei prodotti, dopo aver condotto una piccola ricerca sul nuovo sistema operativo, ritiene, ad esempio, che l’usabilità di sia “deludente” sia tra i nuovi utenti che tra quelli maggiormente esperti. Inoltre, ritiene che i dati rilasciati da Microsoft non siano quelli realmente importanti e non vadano al cuore dl problema. “Sembra plausibile che le persone possano imparare Windows 8” fino ad un discreto livello in due settimane. “La vera domanda è però se a quel punto avranno raggiunto un livello di produttività superiore a quello che avevano prima.”

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Shares
Share This