Market & Business

Nokia: vende i quartier generali ma si consola con il Lumia 920

Nokia, Espoo

attraversa un periodo davvero difficile e ha così deciso di vendere i propri quartieri generali di Espoo, cittadina alla periferia Helsinki, facente parte dell’area metropolitana della capitale finlandese, per immettere liquidità nelle proprie casse. La vendita dovrebbe essere finalizzata entro la fine dell’anno.

La compagnia continuerà ad operare nella storica sede, ma attraverso un contratto d’affitto di lungo periodo. L’acquirente, la finlandese Exilion Capital Oy, ha dovuto sborsare 170 milioni di euro per l’edificio, prezzo al di sotto delle cifre che erano circolate quando l’intenzione di vendere era trapelata; probabilmente proprio per concludere un accordo vantaggioso di affitto.

Timo Ihamuotila, CEO di Nokia, ha spiegato la decisione dichiarando: “Abbiamo trattato con potenziali investitori finlandesi ed esteri e siamo molto soddisfatti per il risultato. Come abbiamo dichiarato in precedenza, le proprietà immobiliari non rientrano nel core business di Nokia e quando si presentano buone occasioni siamo disponibili a cedere asset che non giudichiamo fondamentali.”

Il manager sostanzialmente fa capire che, data la difficile situazione, è il caso per la società di focalizzarsi sulle proprie attività principali, anche a costo di cedere asset secondari, ma simbolicamente importanti, come l’edificio sul golfo di Helsinki, quartier generale di Nokia ormai da 16 anni.

Una parziale consolazione per Nokia arriva dai risultati di vendita del 920. Secondo uno studio del network di advertising mobile Ad Duplex lo Nokia è, infatti, il più popolare Windows Phone 8. Più in generale, considerando tutte le versioni del sistema operativo, è comunque un device Nokia a risultare il più utilizzato, il Lumia 710. Magra consolazione, probabilmente, però, vista l’ancora scarsa diffusione dei device mobili Windows. Negli USA, a fine Ottobre, la piattaforma mobile Microsoft risultava avere una quota del mercato pari al 3.2%, con una leggera riduzione (-0.4%) nel trimestre.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This