eBusiness

Passera: Fondo italiano di Investimento finanzierà le startup

corrado-passera

Si è tenuto ieri mattina a Milano l’incontro Acceleriamo le : l’impresa a sostegno delle idee, al quale ha preso parte anche il Ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera,  svoltosi presso il Village.

È intervenuto anche Paolo Bertoluzzo, CEO di Vodafone Italia e Sud Europa che ha dichiarato: “Accelerare le startup per noi significa contribuire alla competitività delle giovani imprese e, contemporaneamente, beneficiare della loro capacità di creare servizi sempre più rilevanti per i nostri clienti“.

Durante l’incontro di ieri è stata anche annunciata la partnership tra la stessa Vodafone e la startup Beintoo, una compagnia nata nel 2010 e che coniuga il gaming online con l’e-commerce; oltre ad una serie di modelli e proposte per lo sviluppo delle imprese innovative come Vodafone Xone, l’acceleratore di imprese che offre alle startup la possibilità di portare i propri servizi nei mercati Vodafone in Italia e nel mondo. Selezionate insieme a venture capitalist e incubatori, le startup hanno l’opportunità di approfittare delle competenze tecniche, delle risorse e dei canali distributivi dell’azienda che diventa abilitatore tecnologico e commerciale. E’ all’interno di Vodafone Xone che, ha sottolineato Bertoluzzo: “abbiamo cinquanta persone che lavorano su piccole scommesse ad alto potenziale, proprio come delle vere e proprie startup – ed ha aggiunto che – il motore della crescita non può che essere l’innovazione“.

Ad offire un messaggio di sintesi in un’ottica politica è stato il Ministro Passera, il quale ha dichiarato: “Adesso l’Italia, che non era amica delle start-up, delle nuove aziende innovative, può dire di essersi messa in pari coi Paesi più avanzati”. Un concetto legato anche all’impegnoche il Governo intende portare avanti con il nuovo accordo raggiunto con la Cassa Depositi e Prestiti. Infatti, una parte del capitale del della Cdp, sarà destinato al finanziamento delle startup. “E’ un accordo che abbiamo già preso ed è stata l’unica cosa facile poiché non doveva passare né da una normativa primaria né secondaria“, il Fondo italiano di Investimento “non ha bisogno di una legge“, così “una quota maggiore del previsto sarà destinata alle start up“.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This