Market & Business

L’advertising digitale cambia: crescono investimenti in rich media e video

Advertising

L’advertising digitale sta cambiando e agli investimenti in formati pubblicitari più tradizionali, meno multimediali e più statici, si affiancano, o sostituiscono, sempre più spesso l’utilizzo di formati pubblicitari maggiormente multimediali e interattivi.

Il Digital , in particolare, registra una forte crescita degli investimenti in tutto il mondo grazie soprattutto alla crescita d’interesse degli inserzionisti per i e il che stanno sottraendo investimenti ai formati tradizionali, sia online che offline.

Forrester Research, focalizzandosi sul mercato dell’Europa Occidentale, stima una crescita degli investimenti in digital display advertising significativa per quest’anno e per i prossimi. Il fatturato del settore dovrebbe toccare i 4.76 miliardi di euro nel 2012 dai 4.13 dello scorso anno, per poi quasi raddoppiare nel giro di pochi anni (7.68 miliardi di euro nel 2016).

Particolarmente sostenuto dovrebbe essere l’incremento della spesa in rich media, ovvero i formati maggiormente multimediali ed interattivi, che rafforzerà la propria leadership nel settore registrando la crescita maggiore della spesa (quasi il 26% rispetto al 2011). Questa tipologia di advertising fatturerà quest’anno 2.12 miliardi di euro, pari ad una quota del mercato complessivo display di circa il 44.5%. La quota dei rich media, grazie ai tassi di crescita maggiore, dovrebbe incrementare nei prossimi anni arrivando a rappresentare più della metà degli investimenti complessivi (circa 52.6%, 4.05 miliardi di euro nel 2016).

Il digital video advertising dovrebbe crescere quasi altrettanto (20.4% quest’anno), ma partendo da investimenti attuali molto minori (920 milioni di euro nel 2012). Trend di crescita che dovrebbe portare il formato a superare la spesa in text advertising già nel 2014. La quota di mercato del video advertising dovrebbe, di conseguenza, passare dal 19.31% di quest’anno al 23% del 2016.

Il trend più negativo, in ogni caso, viene rilevato per le immagini statiche, il cui declino dovrebbe accelerare nei prossimi anni.

Le stime del settore in Europa Occidentale di Forrester Research potrebbero in realtà dimostrassi timide, considerando che eMarketer ritiene che la spesa complessiva quest’anno si attesterà già a 9.3 miliardi di dollari (circa 7.3 miliardi di euro). La società di ricerca stima, però, un trend di crescita minore (+14.3% quest’anno).

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This