ICT & Telco

Google e il problema cinese

Google-Office-Freshome

ha conquistato la maggior parte del globo con i propri servizi, ma sembra proprio non riesca a penetrare nel sempre più importante mercato cinese. I servizi di ricerca del gigante USA avrebbero addirittura perso ulteriormente terreno nel paese.

La società di consulenza Marbridge Daily sostiene, infatti, che Google risulterebbe soltanto quarto per utilizzo in ed avrebbe, ad Ottobre, ulteriormente perso terreno rispetto ai concorrenti. Il motore di ricerca sarebbe passato dal 5.1% delle visualizzazioni di pagine complessive del mese precedente al 4.72%.

Page Views (PV) and Unique Visits (UV)

Trend negativo dovuto principalmente all’ingresso nel mercato di Qihoo 360, che è riuscito ad accaparrassi il 9.64% del mercato ad Ottobre. Risultato davvero straordinario per il servizio lanciato solo ad Agosto e già secondo motore di ricerca del paese. Il CEO della società, Zhou Yongyi, ha, in ogni caso, obiettivi ben più ambiziosi in mente: il 15-20% del mercato e la rottura del sostanziale monopolio di Baidu.

Baidu, al momento, domina ancora fortemente il mercato grazie al 72.97% delle pagine visitate, ma nell’ultimo mese ha registrato un trend negativo (a Settembre deteneva il 75% del mercato).

Google, inoltre, registra risultati negativi nel paese anche per quanto riguarda i propri servizi di mapping. Stando ai dati di  Mobisights, detterebbe solo il 9% del mercato (ultimo trimestre), con un forte calo di utilizzo del servizio negli ultimi mesi.

Il trend fortemente negativo sarebbe in larga parte dipendente dalla decisione di Apple di non utilizzare più Google e di adottare i servizi di Autonavi, primo operatore del settore nel paese con il 25.9% del mercato. Baidu , grazie ai forti investimenti, inoltre, guadagnerebbe terreno (+2%), accaparrandosi la seconda posizione (19.1% del mercato).

I dati mostrano una situazione davvero negativa per il gigante USA nel mercato Cinese. A meno di profondi cambiamenti pare probabile che la società rischi l’irrilevanza nel paese. Irrilevanza che, data la crescente importanza dello specifico mercato, potrebbe costare davvero cara al gigante USA. Google può davvero fare a meno di questo importante mercato nel lungo periodo?

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This