Market & Business

Apple: meno del 2% le tasse pagate fuori dagli USA

Apple

paga meno del 2% delle proprie tasse fuori dagli Usa. È quanto emerge, riporta la Bbc, dai documenti presentati alle autorità statunitensi, in cui risulta che la casa di Cupertino ha versato 713 milioni di dollari su un imponibile di 36,8 miliardi di dollari.

Apple è l’ultima delle società a pagare una bassa imposizione fuori confine, dopo Starbucks, Facebook e Google, anche se questo, sottolinea l’emittente, non indica alcuna violazione delle norme.

Apple veicola la maggior parte del suo business in Europa attraverso una società con base in Irlanda, dove le tasse sulle imprese sono più basse che in Gran Bretagna: il 12,5% rispetto al 24%.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This