App

App: in Italia il settore è ancora poco sviluppato

app

Il mercato delle in Italia non è ancora totalmente sviluppato, almeno stando a quanto dichiarato dai professionisti della comunicazione interattiva e digitale intervistati dall’agenzia di comunicazione e Pubbliche Relazioni Hotwire Italia.

La quasi totalità degli intervistati (99 su 100) ritiene, infatti, che in Italia il mercato delle applicazioni non sia ancora del tutto sviluppato e la maggioranza (51%) considera il settore a livello pressoché iniziale di sviluppo.

I professionisti del settore sono più ottimisti rispetto al futuro. Il 61% degli intervistati prevede, infatti, che il mercato delle app si integrerà  sempre più con le altre forme di comunicazione e acquisirà, in questo modo, un ruolo sempre più importante nelle strategie di business. Una percentuale davvero ridotto degli intervistati (9%) ritiene, al contrario, che l’Italia non sia ancora pronta a recepire efficacemente questi nuovi strumenti di comunicazione.

Nessuna sorpresa per quanto riguarda gli ambiti in cui, secondo i professionisti del settore, esiste un margine di crescita maggiore. Il 24% degli intervistati indica i come il sotto-settore con le maggiori possibilità di crescita, il 22% i social network e il 17% l’.

La ricerca sembra suggerire, inoltre, uno spazio maggiore di crescita per il mercato professionale; considerando che al momento prevalgono fortemente, sia a livello di offerta che di motivazioni di utilizzo, la app che appartengono alla sfera personale ed individuale.

Il nostro sondaggio mette in luce che le app restano per ora legate soprattutto alla sfera dello svago e del tempo libero” commenta, infatti, Alessia Bulani, country manager di Hotwire Italia. “Lo smartphone accorcia i tempi e gli spazi e oggi non è più pensabile non poter sfruttare le opportunità offerte dalla mobilità, sia per scopi professionali che di divertimento. Quello che va però sottolineato è che le app, presentando un potenziale ancora poco sfruttato sul fronte utenza business, possano essere un ambito in cui investire ed essere quindi viste dalle aziende come una chiave di crescita”.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Emanuela Lombardo

    08/11/2012 alle 16:53

    Le aziende stanno sempre di più pensando alle applicazioni aziendali da utilizzare sui device mobile. Questo in linea con la tendenza dei dipendenti a portare in azienda il proprio mobile e ad utilizzarlo per applicazioni aziendali e personali. Il 9 Novembre uscirà sull’Economist una ricerca sul tema sponsorizzata da Symantec
    ….Stay tuned 🙂 Emanuela – quando è pronta ve la mando

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This