Device

Google arriva il Nexus 10 prodotto in collaborazione con Samsung

nexus-10

Il lancio dei nuovi device mobili non è stato fermato neanche dall’uragano Sandy. La compagnia dopo l’annullamento dell’evento dedicato, ha annunciato l’uscita a Novembre (11) dei tre nuovi dispositivi tramite il proprio blog.

Due e uno per tutti i gusti e le misure“, basati sul nuovo sistema operativo Android 4.2.

La nuova versione dello smartphone, Nexus 4, è prodotta da Lg, si basa su un processore quad-core e monta un display di notevoli dimensioni (4.7 policci, 320 pixel per pollice). Lo smartphone potrà essere ricaricato senza fili e integrerà la funzione Photo Sphere, pensata per scattare foto a 360 gradi che poi possono essere ricomposte in un’unica panoramica. Il prezzo per la versione più economica (8GB) sarà di 229 dollari (16GB 349 dollari) e lo smartphone inizialmente sarà disponibile soltanto in alcuni paesi (Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Australia), ma presto dovrebbe arrivare in tutto il mondo.

La novità maggiore della seconda versione del tablet da 7 pollicci Google, il Nexus 7, è l’introduzione di un modello con connettività Hspa+, compatibile con più di 200 operatori mondiali, al prezzo di 299 dollari. Il modello più economico del dispositivo si potrà avere per soli 199 dollari (16GB), quella con più spazio di memoria (32GB) con un piccolo sovraprezzo per $249.

L’annuncio più atteso riguardava, però, il nuovo tablet ufficiale di Google da 10 policci, il . Il device sarà prodotto da Samsung e avrà uno schermo con una risoluzione definita, dal post, “la più alta del pianeta per un tablet”. Il display da 10.055 pollici avrà, infatti, una risoluzione di 2560-by-1600 (300ppi), ovvero circa 4 milioni di pixel complessivi. Il tablet è pensato esplicitamente per l’entertainment e per la condivisione tra più utenti. 399 dollari saranno necessari per acquistare la versione da 16 GB, 499 per quella da 32GB (inizialmente disponibile negli stessi paesi dello smartphone).

I tre dispositivi dovrebbero arrivare anche in Italia in tempo per lo shopping di Natale.

Google annuncia, inoltre: numerosi miglioramenti al suo assistente personale, Google Now; nuovi contenuti per Google play che arriverà in diversi nuovi paesi (Canada, UK, Francia, Spagna e Australia); e l’espansione internazionale per il servizio dedicato alla musica che sarà disponibile anche in Italia (oltre che in UK, Francia, Germania e Spagna).

La novità più attesa, come si accennava, era, in ogni caso, il tablet di maggiori dimensioni prodotto in collaborazione con Samsung. L’obiettivo competitivo è chiaro, mentre Apple sfida Amazon e Google nel segmento device più economici e di ridotte dimensioni con l’iPad Mini; Google sfida Apple con il nuovo dispositivo sul terreno dominato dall’azienda di Cupertino con l’iPad, i tablet di fascia alta. Il tutto in tempo per la sfida di Natale che quest’anno, almeno sulla carta, sembra destinata a ridisegnare gli equilibri di mercato.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This