Device

Apple: presentato il nuovo iPad mini

Evento Apple

Il tempo dei rumor è finito: in un evento dedicato tenutosi a San Francisco, Tim Cook ha appena presentato al mondo l’atteso , insieme ad altre interessanti novità per gli appassionati della Mela morsicata. In particolare è stata lanciata anche la nuova versione dell’iBook, integrata con iCloud ed in grado di condividere contenuti su Facebook e Twitter. Accanto a ciò, anche la nuova versione del Macbook Pro, con Retina display da 13 pollici. Phil Schiller il marketing chief di l’ha definito “il più leggero della storia Macbook“.

iPad Mini

Uno dei Apple più attesi e sui cui si è più discusso in rete, il tablet mini è compatto e leggero ma abbastanza grande da restare usabile. Così piccolo che “si può tenere in una mano“, come ha sottolineato lo stesso Phil Schiller. Ma le nuove caratteristiche non riguardano solo le dimensioni, tanto da far parlare di una vera “quarta generazione” di iPad.

L’iPad mini è disponibile in bianco e in nero, è sottile 7,2 millimetri e ha uno schermo da 7,9 pollici, come ha speigato il capo del marketing di Apple, Phil Schiller. Rispetto al suo “fratello maggiore” è el 23% più sottile e del 53% più leggero; lo schermo ha la stessa risoluzione (1024×768 pixel) e la batteria ha una durata di 10 ore. Si inserisce così tra il Kindle Fire di Amazon e del Nexus7 di Google, rispetto al quale l’iPad mini ha un display più ampio del 35%, due prodotti concorrenti che hanno avuto un ottimo riscontro di pubblico e che hanno costretto Apple a correre ai ripari entrando nella fascia (più) bassa del mercato tablet. Oltre alle caratteristiche già citate, il nuovo gioiello dispone anche di un processore A5 dual core, monta una camera iSight 5 Megapixel, e con connettività Lte.
Il prezzo di partenza dell’iPad mini sarà di 329 dollari per la versione di base Wi-Fi da 16GB. Il nuovo tablet arriverà a costare fino a un massimo di 659 dollari e sarà possibile pre-ordinarlo dal 26 ottobre anche in Italia. Prime consegne della versione basic dal 2 novembre, due settimane dopo cominceranno quella della versione cellulare.

Macbook Pro e Mac mini

Il nuovo MacBook Pro racchiude oltre 4 milioni di pixel nel suo già citato display Retina da 13 pollici, quasi il doppio rispetto ad un televisore HD. Il MacBook Pro monta processori Intel Core i5 a 2,5GHz ma con la possibilità di scegliere i più veloci processori Intel Core i7 a 2,9GHz. La grafica è Intel HD Graphics 4000, 8GB di memoria a 1600MHz e fino a 768GB di storage flash.

Schiller ha lanciato anche il Mac Mini, che pur avendo lo stesso design della precedente versione, è dotato di Ivy Bridge. “Sapevate vero che ci sarebbe stato qualcosa con la parola mini nel nome no?”, ha scherzato Phil Schiller, riferendosi ovviamente alle indiscrezioni sull’iPad Mini.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This