News

Pinterest, social commerce e utenti mainstream

Pinterest

ha attirato molta attenzione da parte delle aziende interessate al trend emergente del . Uno studio di eMarketer, effettuato a partire da dati di varie ricerche, conferma che il sito potrebbe essere un ottimo strumento per i brand.

Una delle ragioni per cui Pinterest risulta adatto a strategie di social commerce è il profilo demografico dell’utenza, maggiormente equilibrato e meno giovanile rispetto ad altri social media. Utenza per altro cresciuta a ritmi più sostenuti di qualsiasi altro sito, secondo comScore che riporta un’audience complessiva negli Stati Uniti, a  Luglio 2012, pari a 23.4 milioni ovvero circa il 10% di tutti gli utenti internet.

L’audience del sito viene definita, da eMarketer, mainstream per distribuzione nelle varie fasce di età; in quanto diverse ricerche affermano che la maggioranza degli utenti ha più di 35 anni. Compete riporta, infatti, che il 66% dell’audience di Pinterest ha 35 o più anni, in linea con il profilo demografico della popolazione internet USA complessiva. Dato molto simile a quello riportato da  DoubleClick Ad Planner. Il 63% degli utenti avrebbe 35 o più anni e la media d’età sarebbe di 40.1 anni. DoubleClick conferma, inoltre, una forte prevalenza di persone di genere femminile (79%).

I vantaggi offerti da Pinterest ad aziende e brand risultano, però, più evidenti quando si vanno ad analizzare abitudini di utilizzo e influenza esercitata sugli acquisti.

Uno studio effettuato (Marzo 2012) da Shop.org, comScore e The Partnering Group, riporta, ad esempio, che gli utenti Pinterest seguono un numero maggiore di profili business e brand page (9.3) sia rispetto a quelli Twitter (8.5) che Facebook (6.9).

Pinterest, inoltre, sembrerebbe esercitare un’influenza maggiore sugli acquisti rispetto ai due più popolari social media, almeno per quanto riguarda le utenti. Uno studio di BlogHer, tra le persone di genere femminile (USA), ha riscontrato, ad esempio, che quasi la metà ha effettuato acuisti basati su raccomandazioni ricevute sulla piattaforma.  SteelHouse, fornitore di soluzioni per l’, stima una percentuale addirittura superiore di persone che hanno cliccato su un link in Pinterest per effettuare un acquisto (59%).

Gli utenti Pinterest, secondo eMarketer, tenderebbero anche a spendere di più per ogni singola sessione di acquisto e a comprare un numero maggiore di prodotti.  Più di tutto avrebbero una maggiore propensione a condividere sulla piattaforma i propri acquisti, caratteristica centrale per il social commerce.

L’utilizzo della piattaforma sarebbe, quindi, particolarmente adatto e il contesto particolarmente favorevole ad iniziative promozionali e di social commerce. Nonostante Pinterest non ha ancora raggiunto la penetrazione di altri social media potrebbe, quindi, rappresentare una grossa opportunità per le aziende e i brand.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This