News

Innovation Day: appuntamento il 5 ottobre a Napoli

innovation-day

Il 5 ottobre 2012, dalle ore 10.00, la Città della Scienza di Bagnoli, a Napoli, ospiterà una giornata di tavole rotonde e laboratori dal titolo “Innovation Day. Il ruolo dei beni comuni digitali per l’informazione partecipata e lo sviluppo dell’Italia.”

L’ è un’occasione di discussione, incontro e dibattito aperto sui temi cruciali dell’economia della conoscenza e vedrà la presenza di moltissimi professionisti, esperti, oltre a ragazze, ragazzi e studenti delle scuole superiori e delle Università, che saranno coinvolti nelle varie attività ed incontri che si svilupperanno, a partire dal 5 ottobre, anche nel corso del primo semestre del 2013.

Ci si confronterà su: Nativi digitali, scuola e smart education; Il ruolo delle startup e sviluppo del Paese; Le donne nella Rete e l’innovazione; Il lavoro, i lavori e gli artigiani del Web; L’informazione e la comunicazione sul Web; Laboratori, gruppi di lavoro e storie di buone pratiche segneranno le diverse ore della giornata.

L’ID Social Team, un gruppo di giovani studenti del Corso di Comunicazione Pubblica ed Istituzionale della Prof.ssa Rosanna De Rosa della Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II realizzerà il racconto audio-video, sul Web e sui social network di tutta la giornata dell’Innovation Day; i giovani incontrano i grandi protagonisti della Rete e pongono le basi per la costruzione del loro futuro.

Fra i partecipanti che animeranno l’Innovation Day, figurano:

Laura Abba, CNR Istituto IIT,Luigi Amodio, direttore Città della Scienza, Roberto Bonu, presidente Assoweb Italia, Frieda Brioschi, presidente Wikimedia Italia, Massimo Canducci, innovation director Engineering Ingegneria Informatica, Daniele Chieffi, Olmr.it, Franco Cipriano, vice presidente nazionale AIDP, Diego Ciulli, policy analyst Google Italy, Stefano Consiglio, fondatore di Angeli per Viaggiatori, Antonella Coppotelli, fondatrice Marketing Caffè, Raffaele Crispino, vice presidente AISM, Rosanna De Rosa, direttore tecnico Federica Web Learning, Rosa De Vivo, community manager, Gianni Dominici, direttore generale Forum PA, Valeria Fascione, direttrice Unità sviluppo e formazione Città della Scienza, Marco Ferra, giornalista e ideatore di Napoli 3.0, Federico Ferrazza, responsabile Wired.it, Tonino Ferro, Il Denaro, Giuseppe Gargiulo, Gruppo Campania di Italian Startup Scene, Pietro Greco, giornalista scientifico, Diego Guida, presidente comitato strategico Cultura Unione industriali di Napoli, Edoardo Imperiale, direttore generale Campania Innovazione, Mauro Lupi, partner Open Knowledge, Alessandro Mazzù, amministratore & CEO di QADRA.NET, Donald L. Moore, Console Generale USA, Luca Oliverio, fondatore Comunitazione.it, Giancarlo Panico, vice presidente FERPI, Pasquale Popolizio, vice presidente IWA Italy, Mario Raffa, Università degli Studi di Napoli Federico II, Giancarlo Sciascia, community manager Fondazione, Oreste Signore, responsabile ufficio italiano W3C, Maurizio Teli, ricercatore Fondazione , Stefano Trumpy, presidente ISOC Italia e Daniela Vellutino, Compubblica.

 

Pasquale Popolizio

Pasquale Popolizio

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This